Myrica gale

Article

May 17, 2022

Il peperone reale (Myrica gale), il mirto di palude, il mirto del Brabante (Myrtus brabanticus) o per i francofoni d'America il bois-sent-bon o myrique balsam è una pianta arbustiva della famiglia delle Myricaceae. (Altri nomi: mirto bastardo, Lorette, galé profumato, pepe acquatico)

Descrizione

I cespugli di peperone reale di solito raggiungono da 1 a 2 m di altezza. Le foglie, inserite a spirale lungo i rametti, sono semplici, lunghe da 2 a 5 cm, lanceolate invertite (la base della foglia è rastremata e l'apice allargato); il bordo della lama è rugoso o finemente dentato. I fiori sono amenti, portati separatamente da piante maschili o femminili: la specie è dioica. Il frutto è una piccola polidrupa. Il fogliame sprigiona un profumo piacevolmente resinoso, che può ricordare anche i pioppi balsamici.

Habitat e distribuzione

Il peperone reale è originario dell'Europa settentrionale e occidentale e del Nord America. È specifico per i terreni acidi e umidi, in particolare le torbiere e le paludi torbose. Per compensare la mancanza di azoto minerale nell'ambiente, le radici del peperone reale ospitano actinobatteri che fissano l'azoto atmosferico.

Utilizza

Il fogliame profumato è un repellente naturale e tradizionale, utilizzato dai campeggiatori per allontanare gli insetti pungenti. I ramoscelli fanno parte della realizzazione tradizionale dei bouquet da sposa reali. La pianta è utilizzata anche in profumeria e come spezia. Nell'Europa nord-occidentale (Germania, Belgio, Gran Bretagna), il pepe reale veniva utilizzato nella composizione di una miscela, il gruit, utilizzata per aromatizzare la birra, utilizzata dal Medioevo fino al XVI secolo poi caduta in disuso. generalizzazione dell'uso del luppolo. Viene ancora oggi utilizzata nella produzione della Gageleer, una tradizionale birra aromatizzata danese. Nell'enciclopedia di Venel del 1751 se ne parla in questi termini: "È certo che le foglie di questa pianta, essiccate, e poi infuse come il tè, hanno un sapore [...] che non è sgradevole. I fiamminghi chiamano questa pianta gagel; la gente del paese la metteva nei suoi pagliericci per allontanare le cimici, ma c'è da temere che il suo odore, che è molto forte, impedisca a chi ricorre a questo rimedio di dormire. mettendo questa pianta nella birra, si intossica molto rapidamente; e con ciò, non solo rimuove la ragione, ma fa anche arrabbiare e arrabbiare coloro che la bevono. "Una società farmaceutica (Alliance Boots) prevede di aumentare la produzione di questa pianta piantandola in Scozia per produrre un olio essenziale da utilizzare nella cura della pelle sensibile e nel trattamento dell'acne. I composti allelopatici di questa specie la rendono potenzialmente interessante per lo sviluppo di bioerbicidi (vedi “Biofutur” marzo 2012 n. 330).

Precauzioni

Il pepe reale è noto per avere effetti abortivi. Non dovrebbe essere consumato da donne che sono o potrebbero essere incinte.

Note e riferimenti

Collegamenti esterni

(fr) Riferimento Tela Botanica (metropolitana francese): Myrica gale L., 1753 (fr + en) Riferimento ITIS: Myrica gale L., 1753 (+ versione inglese) (it) Riferimento NCBI: Myrica gale L., 1753 (tasse incluse) (it) Riferimento GRIN: Myrica gale L., 1753 Portale botanico Portale birra