Pierre Vassiliù

Article

May 20, 2022

Pierre Vassiliu è un cantautore francese, nato il 23 ottobre 1937 a Villecresnes e morto il 17 agosto 2014 all'età di 76 anni a Sète. Apprendista fantino, iniziò la carriera di cantante nei cabaret parigini alla fine degli anni 1950. Il suo primo successo, Armand, fu pubblicato nel 1962. Vassiliu è noto soprattutto per la sua canzone Qui c'est cet-là?, che raggiunse il 1° posto posto dalle classifiche francesi nel 1973.

Biografia

Giovani

Pierre Vassiliu è nato il 23 ottobre 1937 a Villecresnes. Suo padre è un medico rumeno immigrato in Francia. Sua madre, di Tours, è un'amante della musica e suona il piano. Pierre Vassiliu ha dovuto lasciare la casa di famiglia all'età di quindici anni a causa delle sue "malizia". Appassionato di corse di cavalli, divenne apprendista fantino all'inizio degli anni '50. Per mantenersi, dà lezioni di equitazione, che gli permettono di incontrare celebrità come Roger Pierre e Jean-Marc Thibault, che lo incoraggiano a comporre. Vassiliu prestò servizio per ventinove mesi come fotografo dell'esercito durante la guerra d'Algeria. Va in tribunale per aver trasmesso, grazie a un camion dell'esercito munito di altoparlanti, la sua canzone J'ai l'honneur, con un testo antimilitarista.

Carriera musicale

Pierre Vassiliu torna alla vita civile e si unisce al Petit Conservatoire de Mireille. Si esibisce in cabaret sulla riva sinistra e canta in particolare al cabaret L'Écluse accompagnandosi alla chitarra. Armand, il suo primo 45 giri, è stato scritto con suo fratello Michel. Pubblicato nel 1962, le sue vendite raggiunsero le 150.000 copie nel bel mezzo dell'onda yé-yé. Il cantante si è esibito come atto di apertura per i Beatles all'Olympia, poi per star francesi come Claude François e Sylvie Vartan, che ha accompagnato in tournée. Durante gli anni '60, ha continuato a riscuotere successo con titoli come Alice o La Famille pipe de stove. A seguito di disaccordi artistici con Decca, Vassiliu si unì alla Barclay Records. Love, friendship, il suo primo album, è stato pubblicato nel 1970. Il 45 giri Qui c'est cet-là?, che si è classificato al primo posto delle classifiche francesi nel 1973, è un adattamento in francese del titolo Partido alto di Chico Buarch ,. In quattro mesi, il disco ha venduto 300.000 copie. Il cantante afferma di aver "vissuto circa quindici anni con i soldi di questa canzone". Nello stesso anno, destino ho trovato un giornale nella hall dell'aeroporto, che ha anche successo. Nel 1974 esce una compilation a 33 giri di Qui c'est là-là dei suoi ultimi dieci successi, con una foto scattata al Luberon con i suoi musicisti, dove viveva dal 1970. Nel 1982 Pierre Vassiliu ha cantato al Olympia accompagnata dai dieci musicisti del gruppo Raoul Petite. Nel 1984 si trasferisce con la famiglia in Senegal, dove dirige un jazz club. Il cantante tornò in Francia nel 1986. Squattrinato, fu ospitato dal comico Coluche, che gli offrì di accamparsi nel giardino della sua villa. Torna al successo con il titolo Toucouleur, tratto dall'album L'Amour qui passe, e torna in tournée. Il suo prossimo album, La Vie ça va, è stato pubblicato nel 1993. Nel 1999, dopo cinque anni di assenza, Vassiliu ha tenuto diversi concerti a Parigi, ha cantato per una settimana al Bobino per promuovere il suo album Parler aux anges. Il doppio album Precious Stones (gioco di parole sul suo nome) pubblicato nel 2003 è stato prodotto con l'assistenza finanziaria di un'azienda che vende prodotti esoterici. Include un disco di brani registrati con musicisti di diversi paesi e un altro composto da brani eseguiti in concerto. Nel 2008, la cantante ha accettato di partecipare alla 3a edizione di Âge tender, l'idol tour. È anche apparso sul palco nel 2011 con Arnaud Fleurent-Didier. Nel 2018, quattro anni dopo la sua morte, la compilation Pierre Vassiliu Face B, 1965-1981, ristampa 1