Patrick Pruaitch

Article

August 15, 2022

Patrick Pruaitch, nato il 29 giugno 1964 nel villaggio di Ulau nel West Sepik, in quello che allora era il Territorio australiano della Papua Nuova Guinea, è un politico della Papuasia della Nuova Guinea.

Biografia

Laureato in Economia all'Università della Papua Nuova Guinea, sta seguendo un apprendistato in management presso la società South Pacific Holdings Ltd, che produce birra. Ha lavorato per questa azienda per dieci anni, diventando infine responsabile delle sue operazioni commerciali nella provincia di East New Britain e nelle isole circostanti. Nel maggio 1998 è entrato a far parte della compagnia petrolifera Shell, dove ha ricoperto per tre anni e mezzo il ruolo di retail manager per la regione di Momase. È stato eletto per la prima volta al parlamento nazionale durante le elezioni legislative del giugno 2002, come deputato indipendente per la sua circoscrizione nativa di Aitape-Lumi, nella provincia di Western Sepik. È entrato a far parte del National Alliance Party, il partito del Primo Ministro Sir Michael Somare; quest'ultimo lo ha nominato Ministro delle Foreste il 13 agosto, poi Ministro incaricato dei rapporti con il Parlamento nel maggio 2004. Dal 3 agosto 2004 al 7 gennaio 2005 è stato congiuntamente Ministro del Territorio. Dal 3 aprile 2006 al 23 giugno 2006 è stato Ministro delle Finanze. Rieletto deputato nel 2007, è stato nuovamente nominato Ministro delle Finanze, oltre che delle Foreste, dal Primo Ministro Michael Somare il 13 agosto 2007. Nel giugno 2010 è stato sospeso dalle sue funzioni legislative ed esecutive a causa di sospetti di illeciti .professionale. Rieletto deputato di nuovo nel 2012, è stato nominato ministro delle foreste e dei cambiamenti climatici dal primo ministro Peter O'Neill ad agosto. Nel marzo 2014 è diventato Ministro del Tesoro. Nell'aprile 2017 ha creato una sorpresa criticando pubblicamente la gestione dell'economia da parte del governo di cui è membro. Esprime i suoi dubbi sulla reale volontà di Peter O'Neill di frenare l'aumento della spesa pubblica mentre il debito pubblico aumenta. Essendo il suo partito necessario per il mantenimento del governo di coalizione, viene mantenuto nelle sue funzioni. Il mese successivo, tuttavia, ha accusato O'Neill di sottofinanziare il dipartimento di polizia in preparazione delle elezioni legislative di giugno; è stato licenziato il 12 maggio, ma è rimasto membro del governo come ministro senza portafoglio. Dopo le elezioni legislative di giugno e luglio 2017, ha preso la guida della coalizione dei partiti parlamentari di opposizione al governo di Peter O'Neill. È rimasto leader dell'opposizione dopo le dimissioni di Peter O'Neill e l'elezione di James Marape a Primo Ministro nel maggio 2019. Nel settembre 2019, invece, è entrato a far parte della maggioranza parlamentare di quest'ultimo, con i deputati della sua parte. A novembre è nominato Ministro degli Affari Esteri e del Commercio estero. Un anno dopo, il 24 novembre 2020, ha lasciato il governo e si è unito all'opposizione parlamentare, di cui è stato eletto capofila a metà dicembre. È stato sconfitto nel suo collegio elettorale di Aitape-Lumi alle elezioni legislative del 2022 e Allan Bird gli è succeduto come leader del National Alliance Party.

Riferimenti

Portale della politica Portale della Papua Nuova Guinea