Partito Repubblicano (Stati Uniti)

Article

August 13, 2022

Il Partito Repubblicano (in inglese: Partito Repubblicano, soprannominato anche Grand Old Party (in francese: "Grand Vieux Parti") e abbreviato in GOP) è uno dei due maggiori partiti politici americani contemporanei. Fu fondata il 28 febbraio 1854 dai dissidenti del nord del Partito Whig e del Partito Democratico, contrari alla legge del Kansas-Nebraska e all'espansione della schiavitù, ma anche alle pretese di sovranità di diversi stati del sud. Eletto nel 1860, Abraham Lincoln fu il primo presidente repubblicano. Sostituendo il moribondo Whig Party, il GOP divenne il principale partito politico della nazione, alternandosi al potere con il Partito Democratico. Fin dalla sua fondazione, il GOP è stato il partito che ha esercitato il maggior potere esecutivo negli Stati Uniti, anche per un periodo continuo (1861-1885). Partito originariamente attaccato al liberalismo classico fino alla lotta contro la schiavitù con Abraham Lincoln, l'ideologia del Partito Repubblicano del 21° secolo è il conservatorismo: fiscale e sociale. Il GOP sostiene tasse più basse, capitalismo, libero mercato, restrizioni all'immigrazione, aumento della spesa militare, diritti sulle armi, restrizioni all'aborto, deregolamentazione e restrizioni ai sindacati. A lungo considerato il partito degli imprenditori e delle grandi imprese (riallineamento del 1896), la base elettorale del GOP iniziò a cambiare negli anni '60 quando il partito fece irruzione negli stati dixiecratici dopo l'approvazione del The Civil Rights Act del 1964 e del Voting Rights Act di 1965. , residenti in aree rurali, persone appartenenti alla generazione del silenzio e del baby boom, persone ad alto reddito e persone senza titolo universitario. Nel classico quadro di riferimento bipartisan dello spettro politico americano, il Partito Repubblicano si colloca nel centrodestra, e sempre più chiaramente a destra, spostamento iniziato nel 1912 e accentuato a partire dagli anni '80 (rivoluzione conservatrice di Ronald Reagan, repubblicano rivoluzione del 1994). Donald Trump, che assume la carica di Presidente degli Stati Uniti il ​​20 gennaio 2017, è il 20° e l'ultimo presidente del partito fino ad oggi. Sotto il suo mandato, il partito ha adottato una posizione più isolazionista in politica estera. Al 1 maggio 2021, il Partito Repubblicano detiene 50 seggi su 100 al Senato degli Stati Uniti, 212 seggi su 435 alla Camera dei rappresentanti (senza contare il seggio vacante in Texas a causa della morte del repubblicano eletto), la maggioranza dei governatorati degli Stati (27 su 50), la maggioranza delle legislature statali (30 su 50 legislature). È il partito dominante sia nel governatorato che in entrambe le camere legislative in 23 stati su 50. Sei dei nove giudici della Corte Suprema degli Stati Uniti sono stati nominati da presidenti repubblicani. L'ultimo presidente degli Stati Uniti, sostenuto dal Partito Repubblicano, è Donald Trump (2017-2021).

Storia

Fondazione

Il Partito Repubblicano è stato fondato nel 1854 a Pittsburgh per opporsi alla legge del Kansas-Nebraska che autorizzava la pratica della schiavitù in Kansas. Gli attivisti repubblicani lo vedono come una prova del potere dei proprietari di schiavi, che cospirano per prendere il potere federale ed espandere la schiavitù a livello nazionale. Spetta ai suoi fondatori proclamare le virtù repubblicane come l'opposizione all'aristocrazia e alla corruzione. Il programma del Partito Repubblicano propone poi una visione progressista e liberale di una società industriale e colta, basata sulla libertà individuale, sull'avanzamento sociale.