Article

August 10, 2022

Le Nazioni Unite (ONU) sono un'organizzazione internazionale composta attualmente da 193 Stati membri. È stato istituito il 24 ottobre 1945 dalla ratifica della Carta delle Nazioni Unite firmata il 26 giugno 1945 dai rappresentanti di 51 stati. Quindi sostituisce la Società delle Nazioni. Gli obiettivi primari dell'organizzazione sono il mantenimento della pace e della sicurezza internazionali. Per realizzarli, promuove la tutela dei diritti umani, la fornitura di aiuti umanitari, lo sviluppo sostenibile e la garanzia del diritto internazionale e ha poteri specifici come l'istituzione di sanzioni internazionali e l'intervento militare. La Carta delle Nazioni Unite definisce sei organi principali: l'Assemblea Generale, il Consiglio di Sicurezza, il Consiglio Economico e Sociale, il Consiglio di Amministrazione Fiduciaria, la Corte Internazionale di Giustizia e il Segretariato. Il sistema delle Nazioni Unite include più in generale programmi, fondi, istituzioni specializzate e collegate. Le sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite sono inglese, arabo, spagnolo, francese, mandarino e russo. Il Segretariato delle Nazioni Unite riconosce solo l'inglese e il francese come lingue di lavoro, il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite riconosce l'inglese, lo spagnolo e il francese e il resto degli organi delle Nazioni Unite utilizza le sei lingue ufficiali. Dal 1 gennaio 2017, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, nominato dall'Assemblea Generale su raccomandazione del Consiglio di Sicurezza, è il portoghese António Guterres. La sede delle Nazioni Unite è a New York e beneficia del regime extraterritoriale. I 193 Stati membri sono rappresentati da un ambasciatore permanente presso le Nazioni Unite.

Storia

Prima del 1945

Prima dell'ONU, altre organizzazioni internazionali hanno lavorato per la pace nel mondo. Le azioni dell'Unione interparlamentare, creata nel 1889, e dell'Ufficio internazionale per la pace, creato nel 1891, hanno contribuito alla costituzione della Corte permanente di arbitrato (tribunale dell'Aia) nel 1899. Dopo la prima guerra mondiale, hanno ha sostenuto la creazione dell'Organizzazione internazionale del lavoro e della Società delle Nazioni. La Società delle Nazioni è stata fondata il 28 giugno 1919 con la firma del Trattato di Versailles: il suo obiettivo è mantenere la pace. Fu attivo tra il 1919 e il 1939 (de jure fino al 1946). Ma la sua credibilità è stata messa alla prova dalla seconda guerra mondiale. Per superare questo fallimento e per istituzionalizzare un nuovo spazio per il dialogo internazionale, il presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt vuole che venga creata una nuova organizzazione. Le prime basi dell'architettura internazionale del dopoguerra furono gettate il 14 agosto 1941 con la firma della Carta Atlantica da parte del Presidente degli Stati Uniti e del Primo Ministro del Regno Unito, Winston Churchill. I due leader “sono convinti che tutte le nazioni del mondo […] prima o poi dovranno rinunciare all'uso della violenza. […] In attesa dell'instaurazione di un sistema di sicurezza generale permanente fondato su basi più ampie, è indispensabile disarmare queste nazioni”. Questa dichiarazione è stata completata a settembre dalla firma di nove stati europei occupati o in guerra con la Germania nazista, nonché dalle forze francesi libere. La Dichiarazione delle Nazioni Unite è stata firmata il 1 gennaio 1942 a Washington DC da 26 stati che combattono contro le forze dell'Asse. È la prima volta che si usa l'espressione “Nazioni Unite”, la cui paternità è attribuita a Roosevelt; designa poi l'impegno dei firmatari a contribuire insieme allo sforzo bellico ea non firmare una pace separata con l'Asse. Fu solo con le conferenze di Mosca e Teheran che Cina, Stati Uniti, Unione Sovietica e