Miguel Diaz-Canel

Article

June 28, 2022

Miguel Díaz-Canel Bermúdez, nato il 20 aprile 1960 a Santa Clara, è un attivista comunista e statista cubano. Ingegnere di formazione, salì lentamente al potere all'interno del Partito Comunista Cubano, succedendo al suo mentore Raul Castro. Primo Vicepresidente del Consiglio di Stato e del Consiglio dei ministri dal 2013 al 2018, è stato eletto Presidente del Consiglio di Stato (Capo di Stato) nel 2018, Presidente della Repubblica nel 2019 poi Primo Segretario del Partito Comunista di Cuba nel 2021.

Situazione personale

Nascita e famiglia

Miguel Díaz-Canel Bermúdez è nato il 20 aprile 1960 a Santa Clara, da madre insegnante e padre meccanico.

Istruzione e formazione

Ha conseguito la laurea in ingegneria elettronica nel 1985. Ha quindi iniziato la sua carriera professionale nell'esercito cubano. Quindi lasciò l'esercito e divenne insegnante all'Università di Las Villas. Fu allora membro della Gioventù Comunista Cubana a livello regionale e decise di andare in “missione internazionalista” in Nicaragua (1987-1989) durante la rivoluzione sandinista.

Vita personale

Miguel Díaz-Canel ha due figli dalla prima moglie, Marta Villanueva. È sposato con Lis Cuesta Peraza, che a sua volta ha due figli dal primo matrimonio. Lei è un professore universitario. Da quando si è trasferita all'Avana con Miguel Díaz-Canel, ha lavorato per l'agenzia del turismo Paradiso, un ramo turistico del Ministero della Cultura. Riprese il titolo di First Lady di Cuba, abbandonata con i fratelli Castro perché considerata pratica borghese.

Carriera politica

Membro del Partito Comunista

Per dieci anni ha guidato il ramo provinciale del Partito Comunista di Cuba nella sua provincia natale di Villa Clara, durante i quali ha viaggiato in bicicletta per la provincia per incontrare la gente del posto. Ha poi guidato il partito nella provincia di Holguín per sei anni. Nel 1991 entra a far parte del comitato centrale del partito a livello nazionale; nel 2003 era il membro più giovane dell'ufficio politico alla guida del partito. Il 19 aprile 2021 è stato eletto Primo Segretario del Partito Comunista di Cuba, succedendo a Raúl Castro.

Responsabilità ministeriali

Nel 2009, per ordine di Raul Castro, è stato nominato Ministro dell'Istruzione Superiore, quindi nel marzo 2012 è diventato uno dei vicepresidenti del Consiglio di Stato, responsabile delle questioni relative all'istruzione. Il 24 febbraio 2013, in seguito alle elezioni legislative, è stato nominato primo vicepresidente del Consiglio in sostituzione di José Ramón Machado Ventura, e quindi numero due del governo guidato dal presidente Raúl Castro. Quest'ultimo annuncia in questa occasione che questo mandato sarà il suo ultimo e che al più tardi nel 2018 dovrà essere scelto un nuovo presidente; Miguel Díaz-Canel appare come il favorito designato.

Vicepresidente del Consiglio di Stato

Dopo aver assunto la carica di primo vicepresidente, Miguel Díaz-Canel è stato "ampiamente visto a Cuba come un tecnocrate" e come un "buon manager". È anche considerato "una delle forze principali" a sostegno della politica di liberalizzazione economica intrapresa da Raúl Castro ed è favorevole a una maggiore apertura alla libertà di stampa, ma secondo il quotidiano El Mundo, non è un potenziale riformatore: "Diaz -Canel è esattamente ciò che Gorbaciov non è mai stato". Per Jaime Suchliki, direttore dell'Istituto di studi cubani dell'Università di Miami: “Quando Raúl Castro non sarà più presidente, sarà un'altra cosa. Díaz-Canel non ha carri armati né truppe”. In effetti, la maggior parte dell'economia è nelle mani dell'esercito cubano sotto la guida di Luis Alberto Rodríguez López-Calleja, quindi "resta da vedere quale sarebbe la realtà del suo potere" in caso di adesione all'esercito .