Olimpiadi estive del 1964

Article

August 17, 2022

Le Olimpiadi estive del 1964, i Giochi della XVIII Olimpiade dell'era moderna, si celebrarono a Tokyo, in Giappone, dal 10 al 24 ottobre 1964. Era la prima volta che il continente asiatico ospitava questo evento. Tokyo era già stata scelta nel 1936 dal Comitato Olimpico Internazionale per organizzare le Olimpiadi estive del 1940 in occasione del 2.600° anniversario della fondazione della dinastia giapponese, ma la Seconda Guerra Mondiale, e in particolare la guerra sino-giapponese, iniziò già nel 1937, aveva costretto alla loro cancellazione. Ventiquattro anni dopo, i leader giapponesi volevano dimostrare che il loro Paese si era ripreso dalla guerra e, per dimostrare la loro forza economica, decisero di investire ingenti capitali nella costruzione di impianti sportivi ultramoderni. . Questi Giochi Olimpici sono stati un successo popolare: 2 milioni di biglietti sono stati venduti sui vari siti olimpici.

Elezione della città ospitante

Il Comitato Olimpico Internazionale affida l'organizzazione delle Olimpiadi estive del 1964 alla città di Tokyo durante la 55a sessione del 26 maggio 1959 a Monaco di Baviera.

Luoghi olimpici

Lo stadio olimpico, lo stadio nazionale di atletica leggera Kasumigaoka si trova nel quartiere di Shinjuku. Ha ospitato atletica leggera, calcio e alcuni eventi di equitazione.Altre sedi olimpiche: Tokyo Metropolitan Gymnasium: ginnastica Piscina coperta Tokyo Metropolitan: pallanuoto Yoyogi Olympic Gymnasium: nuoto, tuffi e salto in alto Allegato National Gymnasium: basket Sala pubblica di Shibuya: sollevamento pesi Komazawa: wrestling, pallavolo, hockey su prato Waseda Memorial Hall: scherma Palazzo del ghiaccio di Korakuen: boxe Nippon Budokan Hall: judo Oggi: canottaggio Lago Sagami: canoa Hachioji: ciclismo Karuizawa: equitazione Asaka: tiro Enoshima: velo Gli eventi calcistici si sono tenuti al Prince Chichibu Memorial, Komazawa, Omiya Park Stadium e Mitsuzawa Stadium.

Cerimonia di apertura

L'apertura ufficiale dei Giochi fu dichiarata dall'imperatore Hirohito il 10 ottobre 1964 davanti a 90.000 spettatori allo Stadio Olimpico di Tokyo. Le delegazioni più numerose provenivano dalla squadra unificata da Germania, Stati Uniti e Giappone. La fiamma olimpica è stata portata da Yoshinori Sakai, cittadino giapponese nato a Hiroshima il 6 agosto 1945, giorno del bombardamento atomico. La cerimonia di apertura è proseguita con il lancio di 12.000 palloncini multicolori e il volo di 8.000 piccioni. Per concludere, sono esplosi tre colpi di cannone mentre i cinque anelli olimpici sono stati disegnati in cielo da cinque aerei dell'aeronautica militare giapponese. Queste sono le prime Olimpiadi ad essere trasmesse in diretta, grazie in particolare al satellite.

Nazioni partecipanti

94 nazioni erano presenti ai Giochi Olimpici del 1964. 14 di esse, per lo più provenienti dal continente africano, hanno fatto la loro prima apparizione a Tokyo: Algeria, Camerun, Senegal, Ciad, Madagascar, Costa d'Avorio, Repubblica del Congo (Congo-Brazzaville) , Rhodesia del Nord (oggi Zambia), Mali, Repubblica Dominicana, Niger, Mongolia, Nepal e Tanganica. Il numero delle nazioni è salito a 93 dopo il forfait della Libia dopo la cerimonia di apertura. Come nel 1956 e nel 1960, gli atleti della Germania Ovest e della Germania Est parteciparono alle competizioni sotto un'unica bandiera, quella della Squadra Unificata di Germania. Prima dei Giochi, il CIO ha preso una decisione importante di non invitare il Sudafrica a causa della sua politica di apartheid. Il governo di quel Paese aveva selezionato una squadra composta per la prima volta da bianchi e neri ma si rifiutava di permettere loro di viaggiare sullo stesso aereo ed essere nello stesso villaggio olimpico. Inoltre, la Cina, assente dal 1956, r