Gesù Cristo

Article

June 27, 2022

Gesù Cristo (pronunciato [ ʒezykri] o [ ʒezykrist]), Cristo o semplicemente Cristo è il nome dato da tutti i cristiani a Gesù di Nazaret. È conosciuto anche con i nomi di Nostro Signore, Figlio di Dio, il Messia o il Salvatore, nonché con il diminutivo J.-C. Il Petit Larousse lo presenta così: Palestinese nato all'inizio dell'era cristiana, è professato dai cristiani come il Messia, il Figlio di Dio e il redentore degli uomini. In ordine cronologico, nacque prima dell'anno 4 sotto Erode, iniziò la sua attività apostolica intorno all'anno 28, fu arrestato, condannato a morte e crocifisso sotto il procuratore romano Ponzio Pilato il 30 aprile, e, a testimonianza dei suoi apostoli , fu proclamato risorto tre giorni dopo. Questa risurrezione di Gesù è considerata dai cristiani un fatto storico che trascende il dominio della storia per raggiungere quello della fede. Il Messia (χριστός / Christos in greco antico), "l'unto del Signore" è annunciato dall'Antico Testamento del giudaismo. La maggior parte dei cristiani riconosce Gesù Cristo come l'unigenito Figlio di Dio e come una delle tre persone del Dio uno e trino. Sua madre è Maria di Nazaret. A partire dal XIX secolo, la ricerca critica degli storici ha progressivamente dissociato Gesù di Nazaret, la figura storica, da Gesù Cristo, la figura religiosa. In effetti, secondo John Meier, questa distinzione metodologica è radicata nella distinzione operata da molti autori germanici, tra cui Bultmann (1884-1976), tra due significati nella lingua tedesca del termine storico. Da un lato historisch, storico, nel senso di un evento corrispondente a un fatto semplice la cui esistenza è attestata dalla storia, e dall'altro, geschichtlich, storico, nel senso di un evento permanentemente significativo corrispondente a una realtà significativa. Il presente capitolo Gesù Cristo si situa nell'ambito di questa seconda prospettiva storica, lasciando il primo a quello intitolato Le ricerche del Gesù storico. I musulmani riconoscono Gesù di Nazaret come un eminente profeta di Dio sotto il nome di ʿĪsā.

Gesù

Fede in Gesù Cristo

La fede in Gesù Cristo si riferisce alla storia di Gesù di Nazaret, ebreo della Galilea, apparso nel I secolo nella cerchia di Giovanni Battista prima di intraprendere, circondato da pochi discepoli, una carriera di predicazione itinerante. due anni e mezzo, principalmente in Galilea, praticando guarigioni ed esorcismi. Suscitò entusiasmo e fervore, attirando la diffidenza delle autorità politiche e religiose, prima di essere arrestato, condannato e crocifisso intorno all'anno 30 a Gerusalemme durante la festa ebraica della Pasqua ebraica, sotto l'amministrazione del prefetto Ponzio Pilato. Nei primi decenni successivi alla morte di Gesù di Nazaret intorno ai 30 anni, i suoi discepoli avrebbero formato piccole comunità intorno a due credenze: che Gesù fosse il messia atteso dai giudei, e che fosse risorto ed era apparso in numerosi testimoni. Questo “movimento dei discepoli di Gesù”, per la sua fede nel messia e nella risurrezione di Gesù, costituisce quindi una setta particolare all'interno del giudaismo. La fede in Gesù Cristo è segnata fin dai suoi inizi dalla predicazione di Paolo di Tarso, "l'apostolo delle genti" che non ha conosciuto il Gesù storico, ma che afferma di averlo visto dopo la sua risurrezione.

Il Messia Mediatore e Redentore

Il Messia (dall'ebraico מָשִׁיחַ — mashia'h) designa nell'ebraismo l'unto del Signore, cioè la persona consacrata dal rito dell'unzione compiuto da un profeta. Christos è, in greco, una traduzione letterale della parola mashiach usata nella Settanta. La fede cristiana in Cristo, tuttavia, diverge dalla comprensione del messia nel giudaismo.