Irlanda del Nord

Article

August 13, 2022

L'Irlanda del Nord (inglese: Irlanda del Nord; irlandese: Tuaisceart Éireann; Ulster Scots: Norlin Airlann) è una delle quattro nazioni costituenti del Regno Unito, che occupa il nord-est dell'isola d'Irlanda che condivide con lo Stato irlandese indipendente. È composto da sei delle nove contee della provincia irlandese dell'Ulster. Copre 14.139 km2, ovvero circa un sesto dell'intera isola e il 5% del Regno Unito. Popolata da 1.810.863 abitanti secondo il censimento del Regno Unito del 2011, rappresenta tra un quarto e un terzo della popolazione dell'isola e il 3% di quella del Regno Unito. La capitale e la città più grande dell'Irlanda del Nord è Belfast. L'Irlanda del Nord è stata creata il 3 maggio 1921 in base al Government of Ireland Act 1920 che divideva l'Irlanda tra l'Irlanda del Nord e l'Irlanda del Sud. Il 6 dicembre 1922, l'Irlanda del Nord divenne una regione del nuovo stato irlandese indipendente, l'Irish Free State, ma il giorno successivo il Parlamento dell'Irlanda del Nord decise di lasciare il nuovo stato per rimanere all'interno del Regno Unito. Le due comunità del territorio si sono scontrate nel contesto del conflitto nordirlandese dalla fine degli anni '60 fino alla fine degli anni '90. Le minoranze nazionaliste, quasi tutte cattoliche, motivate dal desiderio di pari diritti e riunificazione dell'Irlanda si sono opposte alla maggioranza Unionisti, quasi tutti protestanti, discendenti di coloni insediati nel XVII secolo, sostenitori dello status quo. I disordini pubblici alla fine degli anni '60 si intensificarono nei primi anni '70 in una campagna paramilitare contro lo stato britannico nell'Irlanda del Nord. L'attrice principale era il Provisional Irish Republican Army (IRA) che ha combattuto contro la Royal Ulster Police (RUC), l'ex forza di polizia dell'Irlanda del Nord. Ma in questa guerra sono intervenuti anche i paramilitari unionisti, l'esercito britannico e altri paramilitari nazionalisti. Nel 1998 è stato raggiunto un accordo tra i principali partiti politici e nel 2007 è stato concluso un accordo di governo. Ha avuto il sostegno di tutti i principali partiti dello stato. Il conflitto ha lasciato tracce psico-sociologiche molto profonde nella vita culturale e politica dell'Irlanda del Nord. Le divisioni tra le due comunità sono ancora molto presenti. Il lino, industria importante nella storia di questa provincia, è diventato un simbolo, accettato da entrambe le comunità. La Mano Rossa dell'Ulster o l'Ulster Banner sono meno consensuali, poiché dal 1972 hanno rappresentato il movimento unionista irlandese, in particolare la frangia lealista.

Toponomastica

Geografia

L'Irlanda del Nord è stata ricoperta di ghiacciai durante la maggior parte dell'ultima era glaciale e durante i precedenti periodi freddi. Troviamo tracce visibili in diversi drumlin nelle contee di Fermanagh, Armagh, Antrim e soprattutto nel Down. La geografia dell'Irlanda del Nord è segnata dal Lough Neagh, il più grande lago d'acqua dolce delle Isole Britanniche (e terzo lago più grande dell'Europa occidentale) con 392 km2 di superficie, si trova quasi al centro del territorio. Altri due importanti laghi si trovano sul corso del fiume Erne nel Fermanagh: Lower e Upper Lough Erne. L'isola più grande e anche l'unica isola abitata dipendente dall'Irlanda del Nord è l'isola di Rathlin, al largo dell'Antrim. Strangford Lough, con 58 km2 è la più grande baia delle isole britanniche orientali. Le montagne Sperrins hanno altitudini relativamente elevate con un'altitudine massima di 678 m. Sono un'estensione delle montagne piegate della catena della Caledonia. Nascondono importanti giacimenti d'oro. È possibile trovarlo anche nelle montagne granitiche di Mourne e nell'altopiano basaltico di Antrim, a