Direttiva europea sull'armonizzazione di alcuni aspetti del diritto d'autore e dei diritti connessi nella società dell'informazione (1993)

Article

June 25, 2022

La Direttiva europea sull'armonizzazione di alcuni aspetti del diritto d'autore e dei diritti connessi nella società dell'informazione 93/98/CEE del 29 ottobre 1993 ha prorogato il periodo durante il quale un'opera rientra nel diritto d'autore oltre i limiti della Convenzione di Berna per la protezione del materiale letterario e opere artistiche (70 anni dopo la morte dell'autore invece di 50 anni). La durata dei diritti relativi al diritto d'autore è di 50 anni. Da questa direttiva europea, le opere diventano di pubblico dominio 70 anni dopo la morte del loro autore o, nel caso di un'opera collaborativa, 70 anni dalla morte dell'ultimo autore sopravvissuto. Tale periodo di tutela è scaduto e, salvo proroga, non è più obbligatorio richiedere l'autorizzazione ai titolari dei diritti su tali opere.

Modifiche

Modificata a più riprese, la direttiva 93/98 è stata rifusa nella direttiva 2006/116/CE (en).

Trasposizioni nazionali

La direttiva è stata recepita nel diritto francese, sotto il governo Alain Juppé, con la legge 27 marzo 1997 [1].

Vedi anche

Dominio pubblico nel diritto francese della proprietà intellettuale Proprietà intellettuale Direttiva europea sull'armonizzazione di alcuni aspetti del diritto d'autore e dei diritti connessi nella società dell'informazione (2001) sull'armonizzazione del diritto d'autore

Collegamenti esterni

Testo della Direttiva Europea 93/98/CE Testo della Direttiva Europea 2006/116/CE (versione codificata), che è la versione consolidata della Direttiva 93/98/CE Portale del diritto Portale degli anni '90 Portale dell'Unione Europea