Domenica

Article

August 11, 2022

La domenica è il giorno feriale preferito per il riposo settimanale in diversi paesi del mondo, compresa la Francia. La norma internazionale ISO 8601 prevede che la domenica termini la settimana, e il codice con il numero 7. Per le religioni bibliche, la domenica è il primo giorno della settimana ebraica e cristiana. Per i cristiani, la domenica è il giorno della risurrezione di Cristo (“giorno del Signore”) così come quello della Pentecoste. Con ogni probabilità, i primi cristiani o nazorei si incontravano già la domenica per celebrare il culto e condividere la Cena del Signore, e alcuni facevano convivere Shabbat e domenica. In Europa, la domenica è considerata un giorno di riposo sin dal regno dell'imperatore romano Costantino I che lo rese il "Giorno del Sole" con una legge del 7 marzo 321 in omaggio al Sole imbattuto. Al giorno d'oggi, la legislazione si sta evolvendo per renderlo un giorno non lavorativo per il quale vengono concessi i permessi.

Etimologia

In francese, la parola "dimanche" è un nome comune derivato da * diominicu (* non attestato), che risale al gallo-romano * didominicu per dissimilazione consonantica, esso stesso dal latino cristiano dies dominica (latino dies Dominicus) o "jour di il Signore ",,. L'etimologia del termine è riconducibile all'Apocalisse (1,10) e alla Didache: Dies dominicus è una traduzione dal greco Kuriake Heméra (sebbene la Didache non definisca esplicitamente il "giorno del Signore" come domenica). In francese antico, questo giorno è chiamato dïenche, all'origine delle parole francesi "dimanche" [di.mɑ̃ʃ], italiano "domenica" o anche portoghese "domingo" e spagnolo "domingo" o moldavo duminicӑ, vallone dimegne ... Si parla quindi di “riposo domenicale”. L'espressione applicata a questo giorno della settimana è un uso cristiano ovviamente molto antico, quando i cristiani si riunivano ogni settimana per commemorare l'Eucaristia della risurrezione di Gesù Cristo, che avrebbe avuto luogo il primo giorno della settimana ebraica (il giorno dopo Shabbat), questo primo giorno divenendo così il dies dominicus, cioè il “giorno del Signore”.

Posto nella settimana

Lo standard internazionale ISO 8601 considera che la settimana inizi di lunedì e codifica la domenica con il numero 7. I calendari scritti in inglese e giapponese vengono solitamente stampati con la domenica prima e alcuni siti Web o software per computer (come SAS per il formato della data) continuano questa pratica. Tuttavia, la tendenza generale sembra essere verso l'adozione della norma ISO 8601. Il Littré del 1863 indica solo: “primo giorno della settimana”. L'Accademia di Francia annotava, nel 1990, nella nona edizione del suo dizionario: “Dal latino cristiano dies dominicus, “giorno del Signore”. Comprendeva anche la prescrizione del riposo. Nel linguaggio di tutti i giorni, settimo e ultimo giorno della settimana”. I popoli germanici adottarono il sistema della settimana introdotto dai romani ma lo adattarono ai propri dei (ad eccezione di Saturno) in un processo chiamato Interpretatio Germanica, tra il III e il IV secolo, e quindi non seguirono il modello di Lingue romanze ispirate a Mercurio per il mercoledì. I nomi dei giorni nelle lingue scandinave essendo modellati sui nomi germanici, l'islandese Miðviku, il tedesco Mittwoch e il finlandese keskiviikko (il nostro mercoledì) significano "infrasettimanale (o infrasettimanale)", il che conferma che la domenica è considerata, al momento, come il primo giorno della settimana.

Origine del riposo domenicale

Fonte toraica

Testo

Nella Bibbia ebraica, il libro della Genesi racconta che YHVH, dopo aver completato l'Universo in sei giorni, riposa il settimo giorno (Gn 2-3), e il quarto dei Dieci Comandamenti prescrive che il settimo giorno, cioè Shabbat (ebraico ) di ciascuno