Enciclopedia

Article

June 28, 2022

Un'enciclopedia è un'opera di riferimento (libro, insieme di libri o documento digitale) volto a sintetizzare tutto il sapere per costruire il sapere e mostrarne l'organizzazione in modo da renderlo accessibile al pubblico, a fini didattici, informativi o di supporto alla memoria culturale. Basato su autorità o fonti valide e spesso integrato da esempi e illustrazioni, questo tipo di lavoro favorisce uno stile conciso e favorisce la consultazione per tabelle e indici. Il termine ha assunto il suo significato moderno con l'Enciclopedia o Dizionario delle scienze, delle arti e dei mestieri (1751-1772). In linea di principio, un'enciclopedia è diversa da un dizionario, perché quest'ultimo ha per oggetto il significato e l'uso delle parole di una lingua, ed è quindi intraducibile come tale, mentre l'enciclopedia si occupa di cose o realtà. di cultura. Questa distinzione non è però rigida, perché un dizionario deve necessariamente anche "occuparsi di cose nella misura in cui ciò è necessario per determinare il significato e l'uso delle parole", e molti dizionari moderni ne sottolineano il carattere enciclopedico, come Le Petit Larousse , al fine di fornire quante più informazioni possibili in un unico volume. Quando sono seguiti dalla preposizione (de, du o des), dizionario ed enciclopedia possono entrambi denotare un libro di modeste proporzioni relativo a un campo ristretto (ad esempio: La Grande Encyclopédie des fées, Dizionario di geografia). Le finalità sono variate nel tempo: “Nel Medioevo come nell'Antichità, in Cina come nell'Islam classico, l'enciclopedia moralizza, istruisce, educa, integra socialmente; dopo il XVII secolo vuole solo informare”. Spesso sottomesse a imperativi religiosi o statali, le enciclopedie sono riuscite solo tardivamente a limitarsi a "una presentazione critica e imparziale di fatti e idee", anche se ancora riescono a imporsi pregiudizi ideologici o culturali, più o meno consapevoli. La questione dell'organizzazione interna ha suscitato passioni ed è legata alla concezione della conoscenza dell'autore e del modo in cui dovrebbe essere utilizzata la sua opera. L'organizzazione dominante era inizialmente puramente tematica, a seconda delle discipline. La classificazione alfabetica, che compare in un dizionario nel X secolo, non si imporrà definitivamente in un'enciclopedia fino al XVIII secolo. L'organizzazione tematica e la classificazione alfabetica possono essere utilizzate trasversalmente integrando uno o più volumi indice in una data opera tematica. Le enciclopedie si sono moltiplicate per stare al passo con l'aumento delle conoscenze. La rivoluzione digitale ha reso più facile l'aggiornamento, la consultazione e la diffusione delle enciclopedie, ma si è rivelata fatale per la maggior parte delle enciclopedie classiche, poiché Wikipedia è diventata la più grande enciclopedia online. Nel 21° secolo, a causa dell'accelerazione delle scoperte scientifiche e tecnologiche, un'enciclopedia è più che mai un progetto aperto, in continua evoluzione.

Sviluppo del senso moderno

Varietà di forme

Sebbene il termine "enciclopedia" sia apparso piuttosto tardi e il suo significato sia cambiato rispetto al significato originale, l'idea di compilare la conoscenza esiste da molto tempo e ha assunto varie forme. Questi si sono evoluti in base alle esigenze del pubblico, alla quantità di conoscenze disponibili e alla complessità dell'organizzazione sociale. Ciò ha dato origine a vari tipi di opere enciclopediche nel corso dei secoli, che si sono fuse all'inizio del XVIII secolo per creare il moderno concetto di enciclopedia. Il dizionario si basa sull'idea che la lingua è il mezzo principale per conoscere