Densità demografica

Article

July 1, 2022

La densità di popolazione è una misura del numero di individui o abitanti che occupano una determinata area. È più spesso espresso in individui per unità di superficie (ad esempio, abitanti/km2).

Densità di popolazione biologica

La densità di popolazione è una misura biologica comune ed è spesso utilizzata dagli ambientalisti come un valore più appropriato rispetto ai numeri assoluti. Le basse densità di popolazione possono creare una spirale di estinzione poiché le basse densità portano a una fertilità sempre più ridotta. È stato l'effetto Allee, secondo W. C. Allee, a portarlo alla luce per primo. Per esempio : Maggiori problemi nel trovare partner in aree a bassa densità; Un aumento delle unioni consanguinee nelle aree a bassa densità; Maggiore suscettibilità agli eventi catastrofici nelle aree a bassa densità; tuttavia, specie diverse inizialmente hanno densità diverse. Ad esempio, le specie con strategia r di solito hanno un'alta densità di popolazione, mentre le specie con strategia K possono avere una densità di popolazione inferiore. La bassa densità di popolazione può essere associata all'adattamento alla specializzazione nella localizzazione di partner riproduttivi, come impollinatori specializzati come quelli che si trovano nella famiglia delle orchidee. È anche possibile definire la densità di una popolazione grazie alla sua biomassa. Questo metodo è utile quando è necessario confrontare le densità di specie di taglia o natura molto diverse.

Densità di popolazione umana

Per l'uomo, la densità di popolazione è definita come il numero di persone per unità di superficie (che può includere o meno le acque interne), sebbene possa essere espressa anche in relazione a abitabile, abitato, seminativo (o potenzialmente seminabile) o coltivato. Viene frequentemente espresso in persone per chilometro quadrato o per ettaro e si ottiene dividendo il numero di persone per l'area considerata misurata in chilometri quadrati o ettari. In pratica, questo può essere calcolato per una città, un agglomerato, un paese o il mondo intero. Ad esempio, per la maggior parte dei grandi paesi dell'Europa occidentale (integrando così aree dense e altre meno popolate), la densità media oscilla tra 100 e 400 abitanti per chilometro quadrato (118 ab./km2 in Francia, 231 ab./km2 in Germania, 393 ab./km2 nei Paesi Bassi, 364 ab./km2 in Belgio, 244 ab./km2 nel Regno Unito). Un'area molto desertica ha una densità prossima o addirittura inferiore a un abitante per chilometro quadrato (Groenlandia: 0,03 ab./km2, Sahara occidentale: 1 ab./km2). Con 148.647.000 km2 di terre emerse e 7.458.000.000 di persone sulla Terra nell'ottobre 2016, la densità di popolazione su tutte le terre emerse è di 50,2 ab./km2.

Paesi più densi

I paesi più densamente popolati del mondo sono le città-stato: Monaco (16.923 abitanti/km2), Singapore (7.148 abitanti/km2) e il Vaticano (1.877 abitanti/km2). Escludendo gli stati più piccoli di 1.000 km2, il più densamente popolato è il Bangladesh, dove 147 milioni di persone vivono in un'area altamente agricola intorno alla foce del Gange, con una densità di popolazione di oltre 1.000 abitanti per km2.

Città più dense

Le città più dense del mondo sono Manila nelle Filippine (43.079 abitanti/km2), Bombay in India (28.508 abitanti/km2) e Dhaka in Bangladesh (28.410 abitanti/km2). Alla fine degli anni '80, la Cittadella di Kowloon, un'enclave cinese a Hong Kong senza alcuna regolamentazione e ora una zona senza legge, ha attirato quasi 33.000 abitanti (alcune stime addirittura 50.000) su appena 26.000 m2, rendendo il quartiere