Clermont Ferrand

Article

May 20, 2022

Clermont-Ferrand (pronunciato: /klɛʁ.mɔ̃ fe.ʁɑ̃/) è una città della Francia centrale situata nel Massiccio Centrale e nella regione dell'Alvernia-Rodano-Alpi. È la capitale storica dell'Alvernia e la capitale del dipartimento del Puy-de-Dôme. La città moderna nasce dall'unione nel XVII secolo di due antiche città rivali, Clermont e Montferrand. La città gallo-romana di Augustonemetum appare dopo la scomparsa della metropoli arverniana Nemossos. Prende poi il nome di Arvernis poi di Clermont. All'inizio del XII secolo i conti d'Alvernia fondarono la città concorrente di Montferrand. Nel 1630 Luigi XIII impose con l'editto di Troyes l'unificazione dei due comuni limitrofi. Questa unione sarà riaffermata da Luigi XV nel 1731. Clermont-Ferrand è il 22° comune in Francia con 147.865 abitanti nel 2019. La sua unità urbana riunisce 274.141 abitanti nel 2019 e la sua area di attrazione 504.157 abitanti nel 2018. Il complesso urbano ha raggiunto il rango di metropoli il 1 gennaio 2018 sotto il nome di Clermont Auvergne Métropole. Importante centro universitario e di ricerca francese, la città conserva importanti funzioni amministrative e servizi intermedi. Con più di 40.000 studenti, ovvero un quarto della popolazione municipale, e 6.000 ricercatori, è la prima città in Francia ad aderire alla rete delle città di apprendimento dell'UNESCO. Città di tradizione industriale, sede di Michelin, uno dei due maggiori produttori di pneumatici al mondo, Clermont-Ferrand è ben posizionata anche nei settori farmaceutico, alimentare e aeronautico. Ospita tre poli di competitività. La città si trova ai piedi della faglia della Limagne e della catena del Puys, un sito naturale elencato dal luglio 2018 come "luogo tettonico" nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Geografia

Posizione

A ovest, Clermont-Ferrand è dominata da un altopiano granitico (800 m in media) su cui si trova la catena del Puys e la faglia della Limagne, la più grande catena di vulcani d'Europa, tra cui spicca il più famoso, il puy de Dôme a 1465 metri. A nord dell'agglomerato si estende la fertile pianura della Limagne bagnata dall'Allier, la seconda pianura cerealicola in Francia, ricca di residui vulcanici accumulati in 400.000 anni. Clermont-Ferrand è il crocevia degli assi autostradali nord-sud Parigi – Béziers (A71 e A75) e trasversali est-ovest Lione – Thiers – Ussel – Brive – Périgueux – Bordeaux (A89). Su strada, Clermont-Ferrand si trova a 420 km da Parigi, 370 km da Bordeaux, 335 km da Montpellier, 300 km da Orléans, 190 km da Bourges, 175 km da Limoges, 165 km da Lione, 140 km da Saint-Etienne e 50 km da Vichy.

Comuni limitrofi

Undici comuni (tredici compresi i quadripunti con Malintrat e Orcines) confinano con Clermont-Ferrand:

Geologia e rilievo

Gran parte di Clermont-Ferrand si trova al centro di un antico circo vulcanico. La città è infatti costruita nel cuore di un antico vulcano freatomagmatico (lava poi lago vulcanico) e al centro del cratere Maar de Jaude (da Place de Jaude al crocevia europeo di Chamalières) di circa 156.000 anni. . Questo antico cratere vulcanico, probabilmente il più antico della catena del Puys, misura circa 1,5 km di diametro ed è stato riempito dall'alluvione del lago vulcanico del Tiretaine, un piccolo ruscello che attraversa la città sottoterra, e dai flussi magmatici del Pariou, un vulcano più giovane, vicino a ovest della catena del Puys. La città si è sviluppata attorno a un tumulo vulcanico noto come l'altopiano centrale su cui sono costruiti i quartieri storici e la cattedrale. Dell'orlo di questo antico cratere restano resti anche le altre colline ad ovest, ed in particolare il Montjuzet (ex monte degli Ebrei), antiche colline vinicole.