Chris Sharma

Article

August 11, 2022

Chris Omprakash Sharma, nato il 23 aprile 1981 a Santa Cruz, in California, è un alpinista professionista americano. Individuato rapidamente dalla comunità di arrampicata per i suoi successi, è diventato uno degli scalatori più pubblicizzati. Ha al suo attivo molte prime salite e in particolare la prima realizzazione di una via di 9a+/5.15a nel 2001 e una 9b/5.15b nel 2008. È anche autore di diverse vie rinomate in blocco come Dreamtime (8B+ ), a Cresciano in Svizzera e Witness the Fitness (8C/V15) nell'Horseshoe Canyon Ranch in Arkansas. Per più di dieci anni, Sharma è stato considerato il miglior scalatore del mondo da molti media ,,,. Ha anche contribuito in modo significativo allo sviluppo del blocco e dello psicobloc promuovendo siti come Bishop o l'Arco di Es Pontàs.

Biografia

Dal 1993 al 2000

Cresciuto a Santa Cruz, in California, Chris Sharma ha iniziato ad arrampicare su roccia all'età di 12 anni e ha subito mostrato un talento naturale eccezionale. A 14 anni effettua la sua prima “prima salita”, Übermensch (8b / 5.13d), via che ha attrezzato con Sterling Keene al Pinnacles National Monument in California, vince gli US Bouldering Nationals e diventa campione del mondo di arrampicata , nella categoria minimal, a Laval in Francia. Lo stesso anno, durante un viaggio di tre settimane nelle gole del fiume Virgin, ha salito 7 vie con gradi da 8b a 8c, che all'epoca era un record. Nel 1997 ha aperto Necessary Evil, la sua prima via di 8c + / 5.14c, che all'epoca era la via più difficile degli Stati Uniti. All'età di 16 anni, aveva già scalato la maggior parte delle vie più difficili d'America e si era classificato secondo ai Campionati del mondo di arrampicata del 1997 a Parigi. È anche arrivato secondo nella Coppa del mondo di arrampicata difficile a Imst e primo a Kranj. Alla fine degli anni '90 l'arrampicata su roccia era molto popolare negli Stati Uniti e grazie ai suoi numerosi successi, Chris Sharma è diventato il climber mediatico per eccellenza. È apparso nella quarta puntata di Masters of Stone ed è apparso sulla copertina di diverse riviste di arrampicata. Dal 1998 è stato regolarmente seguito nelle sue salite da Brett e Josh Lowell, i registi e fondatori della Big UP Productions. È stato poi presente in molte produzioni Big UP come la serie di film Dosage, Free Hueco o Pilgrimage. Nello stesso anno ha creato la fondazione Sharmafund, un ente di beneficenza che cerca di far conoscere l'arrampicata ai bambini disagiati. Alla fine del 1998, Sharma si è infortunata al ginocchio destro mentre faceva boulder al Campo 4 nello Yosemite National Park. Quindi torna a Santa Cruz per riabilitare il ginocchio. Dopo sei mesi di allenamento, il suo infortunio si è completamente ripreso, così ha deciso di trasferirsi a Bishop in California per fare boulder. Lì ha effettuato la prima salita di The Mandala (8A+ / V12), un masso a lungo considerato impossibile da scalare a causa delle poche prese a disposizione. Nel settembre 2000 ha partecipato alla Coppa del Mondo di arrampicata a Rovereto, in Italia, classificandosi terzo.

Dal 2001 al 2010

Il 18 luglio 2001, Sharma ha concluso il suo progetto a lungo termine, Realization, che è ampiamente considerato come il primo traguardo "9a +" al mondo, il livello più alto raggiunto in quella data. Questa via è anche conosciuta con il nome di Biografia, nome dato da Jean-Christophe Lafaille, che ha attrezzato la linea nel 1989. Non potendo collegare l'intera via, Arnaud Petit vi aveva collocato una staffetta intermedia, di cui si è fatta confusione sul nome di la strada. In Francia è l'apertore che battezza il percorso (colui che attrezza), alo