Belgio

Article

June 27, 2022

Il Belgio (/ bɛlʒik /; in olandese: België / ˈbɛlɣiǝ /; in tedesco: Belgien / ˈbɛlgiən /), in forma allungata regno del Belgio, è un paese dell'Europa occidentale, confinante con la Francia, il Pays-Bas, la Germania, il Lussemburgo e il Mare del Nord. Politicamente, è una monarchia costituzionale federale con un sistema parlamentare. È uno dei sei paesi fondatori dell'Unione Europea e ospita, nella sua capitale Bruxelles, il Consiglio dell'Unione Europea, la Commissione Europea, commissioni parlamentari e sei sessioni plenarie aggiuntive del Parlamento Europeo, oltre ad altre organizzazioni internazionali come NATO. Il Paese ospita anche, a Mons, il Quartier Generale delle Potenze Alleate in Europa (SHAPE). Il Belgio copre un'area di 30.688 km2 con una popolazione di 11.507.163 abitanti al 1 gennaio 2021, ovvero una densità di 373,97 abitanti/km2. Situato a metà strada tra l'Europa germanica e l'Europa romanica, il Belgio ospita due principali gruppi linguistici: francofoni, membri della comunità francese, e olandesi, membri della comunità fiamminga. Comprende anche una minoranza di lingua tedesca che rappresenta circa l'1% della popolazione e che costituisce la Comunità germanofona del Belgio. Le regioni amministrative del Belgio sono entità federate che comprendono: la regione di Bruxelles-Capitale al centro, un'area ufficialmente bilingue ma prevalentemente francofona, la regione fiamminga di lingua neerlandese, a nord, e la regione vallone francofona, al Sud. La Comunità di lingua tedesca risiede nella parte orientale della regione vallona, ​​nei cantoni di Eupen e Malmedy, al confine con la Germania. La diversità linguistica del Belgio e i relativi conflitti politici si riflettono nella sua storia politica e nel suo complesso sistema di governo. Storicamente, il Belgio, il Regno dei Paesi Bassi e il Granducato di Lussemburgo erano conosciuti, nei secoli XV-XVII, come Paesi Bassi, regione che corrispondeva a un territorio un po' più ampio dell'attuale Benelux. , poiché le regioni di Lille , Arras, Douai, Valenciennes, Montmédy o anche Thionville ne facevano parte. La regione che copriva quindi parte del Belgio, così come il nord e l'est della Francia era qualificata come "Belgica" nei documenti scritti in latino, che era il nome che era stato usato per designare le due province romane, tra cui la Gallia Belgica, conquistata da Giulio Cesare e creata provincia romana da Augusto, fu divisa nel 297 sotto Diocleziano, una, la Belgica prima avendo per capitale Treviri e l'altra, la Belgica secunda avendo per capitale Reims. Dalla fine del Medioevo fino al XVII secolo, il territorio corrispondente al Belgio fu un fiorente centro commerciale e culturale e relativamente cosmopolita nelle sue principali città. Dal XVI secolo fino alla Rivoluzione belga del 1830, quando il Belgio si separò dai Paesi Bassi, il territorio belga fu teatro di numerose battaglie - principalmente diplomatiche - tra diverse potenze europee, che lo portarono ad essere descritto come "campo di battaglia d'Europa", una reputazione che fu rafforzata dalle guerre mondiali. Fin dalla sua indipendenza, il Belgio ha partecipato alla rivoluzione industriale e, nel corso del XX secolo, ha avuto diverse colonie in Africa. La seconda metà del XX secolo è stata caratterizzata da tensioni tra Fiamminghi e Valloni dovute alle differenze linguistiche e allo sviluppo economico diseguale delle due regioni. Questo conflitto ha portato a diverse riforme di vasta portata, inclusa una transizione da uno stato unitario a uno stato federale.

Toponomastica

La prima menzione del Belgica apparve nelle Commen