Bangladesh

Article

August 17, 2022

Il Bangladesh (pronunciato in francese: /bɑ̃.ɡla.dɛʃ/; bengalese: বাংলাদেশ / ˈbaŋlad̪eʃ /, letteralmente "il paese del Bengala"), in forma estesa Repubblica Popolare del Bangladesh (in bengalese গণপ্রজাতন্ত্রী বাংলাদেশ, Gônoprojatontri Bangladesh), è un paese del subcontinente indiano. Situato a nord del Golfo del Bengala, quasi senza sbocco sul mare in India, ha un piccolo confine comune con la Birmania. I confini della regione che oggi costituisce il Bangladesh risultano dalla spartizione dell'India nel 1947, quando il paese divenne la parte orientale del Dominion del Pakistan, che nel 1956 divenne Repubblica Islamica del Pakistan. Il legame tra le due parti del Pakistan, fondato sulla comune religione maggioritaria, l'Islam, si è rivelato fragile di fronte ai 1.600 km che le separavano. Soggetti alla discriminazione politica e linguistica - l'urdu è stato proclamato la lingua ufficiale del Pakistan - così come all'abbandono economico da parte del potere nelle mani del Pakistan occidentale, i bengalesi del Pakistan orientale hanno dichiarato l'indipendenza nel 1971, sostenuti dall'India e dall'URSS. Ne seguì un conflitto di rara violenza, che lasciò quasi tre milioni di morti, dieci milioni di profughi e 200.000 stupri confermati. Nonostante la sua liberazione, il Bangladesh ha visto il suo sviluppo segnato da disordini politici, con quattordici capi di governo e almeno quattro colpi di stato negli anni successivi. Con più di 1.251 abitanti/km2 nel 2016, il Bangladesh è uno dei paesi al mondo con la popolazione più densa. Geograficamente, la maggior parte del Bangladesh è occupata dal delta del Gange con una superficie totale di 105.000 km2. È una pianura fertile ma soggetta a cicloni tropicali e inondazioni monsoniche. Il governo è una democrazia parlamentare. È membro del Commonwealth dal 1972, ASACR, BIMSTEC, OIC e D-8.

Geografia

Il Bangladesh si trova nel delta piatto e basso formato dalla confluenza del Gange e del Brahmaputra. Quest'ultimo si chiama Jamuna non appena entra nel territorio del Bangladesh, e il primo diventa Padma non appena incontra il Jamuna poco prima di Dhaka. Il Meghna, nel frattempo, si unisce al Padma a valle della capitale del paese. L'alluvione depositato da questi fiumi crea pianure tra le più fertili al mondo. Il Bangladesh ha 58 fiumi su entrambi i lati dei suoi confini internazionali, il che causa problemi politici particolarmente difficili legati all'acqua; condivide anche zone rivierasche con l'India. La maggior parte del Bangladesh si trova a meno di 12 metri sul livello del mare e circa il 10% del territorio è sotto il livello del mare. L'80% delle precipitazioni cade durante i cinque mesi della stagione dei monsoni (da giugno a ottobre), mentre solo il 20% del territorio è protetto dalle inondazioni e dotato di drenaggio e irrigazione. Solo quattro tratti si trovano al di fuori del delta: le colline Sylhet, gli altopiani di Madhupur, l'area collinare di Chittagong Hill Tracts e l'area di Barind. Si stima che circa il 50% della superficie terrestre del paese sarebbe inondato se il livello del mare aumentasse di un metro. Il punto più alto del paese - 1.052 metri - si trova nel Mowdok Range, nei Chittagong Hill Tracts nel sud-est del paese. La maggior parte della costa del mare è costituita da giungla paludosa, i Sundarbans, la più grande foresta di mangrovie del mondo, che ospita molte e diverse specie di flora e fauna, tra cui la tigre del Bengala. Nel 1997 questa regione è stata dichiarata in pericolo. Cox's Bazar, a sud della città di Chittagong, nell'estremo sud-est del paese, ha una spiaggia ininterrotta lunga 120 km, la più lunga del mondo. Situato su entrambi i lati del tropico