2 marzo

Article

June 27, 2022

Il 2 marzo è il 61° giorno dell'anno nel calendario gregoriano, il 62° nel caso di un anno bisestile. Mancano 304 giorni alla fine dell'anno. Era generalmente il 12° giorno del mese di Ventôse nel calendario repubblicano francese, ufficialmente chiamato Elm Day. 1 marzo - 2 marzo - 3 marzo

Eventi

X secolo

986: Luigi V diventa re dei Franchi.

XIII secolo

1295: cessione della Contea di Borgogna al re Filippo IV le Bel di Francia.

XV secolo

1444: creazione della lega Lezha. 1458: Georges de Podiebrady viene eletto re di Boemia. 1476: battaglia del nipote.

XVI secolo

1503: la Repubblica di Venezia firma un trattato con i Turchi, abbandonandovi Lepanto ma mantenendo alcune isole ioniche. 1585: la Lega Cattolica dichiara Enrico IV inidoneo a salire al trono di Francia.

XVII secolo

1678: l'esercito di Luigi XIV occupa Gand e Ypres.

XVIII secolo

1793: rivolta in Vandea contro il governo della Convenzione. 1796: il Direttorio nomina Napoleone Bonaparte Comandante in Capo dell'Esercito d'Italia.

XIX secolo

1807: gli inglesi vietano la tratta degli schiavi tra Africa e America. 1820: Compromesso del Missouri sulla schiavitù negli Stati Uniti. 1835: Ferdinando d'Austria diventa Imperatore d'Austria, Re del Lombardo-Veneto e Re di Boemia e Ungheria con il nome di Ferdinando V. 1836: Dichiarazione di indipendenza del Texas. 1848: Legge delle 10 ore che riduce l'orario di lavoro in Francia. 1855: Alessandro II diventa zar di Russia.

XX secolo

1917: una legge rende i portoricani cittadini americani. 1919: viene realizzata l'Internazionale Comunista. 1925: il Giappone, che fino ad allora aveva il suffragio censo, adotta il suffragio universale maschile. 1935: abdicazione di Rama VII in favore del nipote Rama VIII. 1938: Stalin avvia il processo al blocco di destra e trotskista. 1941: Il colonnello Philippe Leclerc de Hauteclocque porta con i suoi uomini il "Giuramento di Koufra" in seguito alla battaglia con lo stesso nome: "Giura di non deporre le armi finché i nostri colori, i nostri bei colori, non galleggeranno sulla cattedrale di Strasburgo. " 1943: inizio della Battaglia del Mare di Bismarck. 1955: Egitto e Siria firmano un'alleanza difensiva. Il re cambogiano Norodom Sihanouk abdica in favore del padre, il principe Norodom Suramarit, per poter essere più direttamente coinvolto nella politica e governare come Primo Ministro. 1956: dichiarazione di indipendenza del Marocco fino ad allora sotto protettorati francese e spagnolo. Re Hussein di Giordania solleva il generale Glubb Pasha dal comando della Legione Araba. Il Pakistan decide di rimanere nel Commonwealth britannico. 1962: il generale Ne Win rovescia il regime del primo ministro U Nu con un colpo di stato militare in Birmania. 1965: primo invio di truppe americane nel Vietnam del Sud. 1969: inizio del conflitto di confine sino-sovietico del 1969. 1970: la Rhodesia proclama unilateralmente la propria indipendenza. 1977: in Libia, Muammar Gheddafi fa proclamare all'Assemblea generale del popolo l'“avvento del potere del popolo” e l'instaurazione della “democrazia diretta”, prevedendo ormai che le “masse popolari” esercitino il potere senza intermediari. La Repubblica Araba di Libia viene ribattezzata Giamahiriya Araba Libica Popolare Socialista. 1979: Muammar Gheddafi, come annunciato nel dicembre 1978, lascia il suo incarico di Segretario Generale dell'Assemblea Generale del Popolo (equivalente al Capo di Stato) della Jamahiriya Araba Libica. Rimane comunque di fatto alla guida del regime, il suo potere ormai esercitato al di fuori di ogni quadro istituzionale e giuridico e senza limiti di tempo. 1986: Teheran accusa gli aerei iracheni di aver sganciato bombe chi