2000

Article

June 25, 2022

Il 2000 è l'ultimo anno del Novecento (anno secolare) e del secondo millennio. È un anno bisestile che inizia di sabato. Il passaggio dal 1999 al 2000 è stato ampiamente celebrato, con in più il successo del progetto mondiale di transizione informatica all'anno 2000, dopo una suspense su quali sarebbero state le conseguenze del bug del 2000. Economicamente, il 2000 è l'anno record per la bolla delle dot-com quando i mercati azionari hanno raggiunto il loro massimo storico, prima di perdere fino all'80% del loro valore negli anni successivi (il caso del NASDAQ). Per i cattolici quest'anno è stato quello del Grande Giubileo del 2000 (considerato Anno Santo). I simboli (“Rue de l'An 2000”,…) sono stati creati per ricordare il cambio dell'annata, che non è però l'anno di inizio secolo o di millennio; infatti, il primo gennaio 2001 sono iniziati il ​​ventunesimo secolo e il terzo millennio.

In breve

1 gennaio: transizione riuscita dei sistemi IT all'anno 2000 in tutto il mondo. Grazie a diversi anni di lavoro da parte di scienziati informatici (progetto Y2K), i problemi di datazione comunemente indicati come bug Y2K erano molto limitati durante i primi giorni dell'anno. 26 luglio: Kofi Annan, Segretario Generale delle Nazioni Unite, riunisce 50 capi di aziende transnazionali (o multinazionali) per cercare di coniugare globalizzazione e diritti umani e lancia il “Global Impact”, associando anche le Ong. 14 agosto: adozione della risoluzione 1315 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, per la creazione del Tribunale Speciale per la Sierra Leone. 1 ottobre: ​​Kofi Annan nomina il diplomatico francese Jean-Marie Guéhenno vicesegretario generale per le operazioni di mantenimento della pace delle Nazioni Unite.

Cronologia territoriale

Africa

20 gennaio: il volo Kenya Airways 431 si schianta poco dopo il decollo dall'aeroporto di Abidjan. 27 gennaio: in Senegal, apertura di un'inchiesta giudiziaria per crimini contro l'umanità contro l'ex presidente del Ciad, Hissène Habré. 17 marzo: a Kanungu, in Uganda, 330 seguaci di una setta millenaria vengono bruciati vivi in ​​una chiesa per salvarsi dalla dannazione. 19 marzo: in Senegal, Abdoulaye Wade vince le elezioni presidenziali. 23 giugno: Accordo di cooperazione di Cotonou tra l'Unione Europea e gli Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico.

America

16 gennaio: in Cile, vittoria del socialista Ricardo Lagos alle presidenziali. 21 gennaio: colpo di stato in Ecuador: viene rovesciato il presidente Jamil Mahuad. Il vicepresidente Gustavo Noboa assume la presidenza del paese con il sostegno dei militari. 31 gennaio: un MD-83 dell'Alaska Airlines (volo 261) precipita nell'Oceano Pacifico al largo di Los Angeles, uccidendo tutte le 88 persone a bordo. 2 marzo: dopo 16 mesi di procedimenti giudiziari, il generale Pinochet lascia il Regno Unito libero per il Cile. 8 aprile-3 giugno: elezioni generali peruviane. Il presidente Alberto Fujimori ottiene un terzo mandato. 2 luglio: Vicente Fox viene eletto presidente del Messico. 25 luglio: un Concorde dell'Air France diretto a New York si schianta poco dopo il decollo a Gonesse (Francia). 113 morti. 7 novembre: elezioni presidenziali negli Stati Uniti, resta incerto l'esito del voto con la contestazione dello scrutinio in Florida. 12 dicembre: La Corte Suprema degli Stati Uniti decide di interrompere le operazioni di resoconto, dando così la vittoria elettorale a George W. Bush contro Al Gore.

Asia

18 marzo: Taiwan Chen Shui-bian, indipendentista, viene eletto presidente nonostante le pressioni di Pechino. 11 maggio: l'India conta ufficialmente 1 miliardo di abitanti. 15 giugno: incontro a Pyongyang tra il presidente della Corea del Sud Kim Dae-Jung e il leader nordcoreano Kim Jong-il. Una dichiarazione congiunta evocata