1994

Article

June 25, 2022

Il 1994 è un anno comune che inizia di sabato.

Cronologia territoriale

Mondo

10 gennaio: vertice NATO. Partenariato per la pace. 14 gennaio: Bill Clinton e Boris Eltsin firmano gli accordi del Cremlino. L'Ucraina aderisce al Trattato di non proliferazione nucleare. 15 aprile: atto finale dell'Uruguay Round del GATT, a Marrakech (1986-1994). 120 paesi firmatari: creazione dell'OMC (Organizzazione mondiale del commercio) con sede a Ginevra. Il Dispute Settlement Body (DSB) si pronuncia contro gli Stati che violano il principio del libero scambio e della concorrenza. Al contrario, le imprese transnazionali rimangono in gran parte elusive. Questa virtuale impunità aziendale deriva, per molti, dalla mancanza di una definizione giuridica internazionale dei crimini e dei reati economici.

Africa

10 gennaio: il CEAO viene sostituito dall'Unione economica e monetaria dell'Africa occidentale (UEMOA). 17 gennaio: svalutazione del 50% del franco CFA. 6 febbraio: Cyprien Ntaryamira diventa Presidente della Repubblica del Burundi. Febbraio: scontro nel nordest del Ghana tra Namumba e Konkomba. Stato di emergenza. 6 aprile e giorni seguenti, Ruanda: attentato costato la vita ai presidenti di Ruanda e Burundi. Inizio del genocidio di tutsi e hutu moderato da estremisti hutu in Ruanda (fine luglio). Assassinio del primo ministro e di dieci caschi blu belgi, costituzione del governo ad interim da parte di estremisti hutu, operazioni militari francesi e belghe per evacuare cittadini occidentali. 19 aprile: inizio del genocidio dei tutsi a Butare (regione meridionale del Ruanda) 20 aprile: assassinio dell'ex regina del Ruanda, Rosalie Gicanda, da parte di soldati hutu estremisti 21 aprile: Rwanda, le Nazioni Unite ratificano la significativa riduzione del numero dei caschi blu (Minuar). 27 aprile: Sudafrica, le prime elezioni multirazziali danno potere all'ANC e Nelson Mandela viene eletto Presidente della Repubblica. Frederik de Klerk, vicepresidente. Inoltre, la bandiera viene modificata per simboleggiare la fine dell'Apartheid. 1 maggio: massacro di tutsi nella cattedrale di Nyundo. Più di 500 persone uccise. 13 maggio: prime stragi di tutsi a Bisesero da parte della guardia presidenziale, delle forze armate ruandesi e dei miliziani hutu. 21 maggio: il leader dell'opposizione Bakili Muluzi sconfigge Hastings Kamuzu Banda nelle elezioni presidenziali del Malawi. Bakili Muluzi, presidente del Malawi (completato nel 2004). 22 giugno (Ruanda): Operazione Turquoise. Intervento "militare e umanitario" francese. 27-30 giugno: massacri di Bisesero in Ruanda. 27 giugno: Riunione di una Conferenza costituzionale nazionale in Nigeria, divisa in 30 Stati federati (1995). 4 luglio (Ruanda): cattura di Kigali da parte dell'RPF e decreto della "ZHS" da parte del comando dell'Operazione Turquoise. Fine del genocidio e fuga del governo provvisorio, delle FAR, degli interahamwe e di due milioni di hutu in Zaire nei giorni successivi. 5 luglio (Ruanda): la Francia crea una “zona umanitaria sicura” dove si rifugiano molti hutu. Seconda metà di luglio: epidemia di colera nei campi profughi ruandesi nello Zaire. 19 luglio (Ruanda): costituzione del governo di transizione guidato da Pasteur Bizimungu, hutu. 22 luglio (Gambia): colpo di stato militare; Il capitano Yahya Jammeh prende il potere. 22 agosto (Ruanda): fine dell'operazione Turquoise e rinforzo di Minuar II. 30 agosto: il Sudafrica si unisce alla SADC. 27 settembre: creazione del Rally dei Repubblicani della Costa d'Avorio. 9 ottobre: ​​accordo tra il governo nigeriano e la ribellione tuareg. 8 novembre: risoluzione 955 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che istituisce il Tribunale penale internazionale per il Ruanda per processare crimini di genocidio e crimini gravi