1984

Article

June 25, 2022

Il 1984 è un anno bisestile che inizia di domenica.

In breve

6 giugno India: Operazione Blue Star: assalto al Tempio d'oro di Amritsar da parte dell'esercito indiano per sloggiare i sikh separatisti 2-3 dicembre India: disastro di Bhopal. Un gas estremamente tossico, l'isocianato di metile, fuoriesce da un impianto di pesticidi della Union Carbide. Questo disastro è il più grave disastro industriale di sempre. 20 novembre 1984 - 23 maggio 1995: Dragon Ball, una serie manga creata da Akira Toriyama, liberamente ispirata al romanzo di Wu Cheng'en The Peregrination to the West. È stato pubblicato per la prima volta sulla rivista Weekly Shōnen Jump dal 1984 al 1995 ed è stato pubblicato come album dal 1985 al 1995 da Shūeisha. Glénat pubblica l'edizione francese dal febbraio 1993.

Relazioni internazionali

8 maggio: L'URSS annuncia l'intenzione di boicottare le Olimpiadi di Los Angeles, seguite da quattordici nazioni del blocco orientale. 7 - 9 giugno: vertice del G7 a Londra. Incoraggia "le parti a cercare una soluzione pacifica e onorevole" nel conflitto Iran-Iraq. 6-14 agosto: Conferenza delle Nazioni Unite sulla demografia, a Città del Messico. 28-29 settembre: Il dialogo a San José, in Costa Rica, pone le basi per nuove relazioni politiche ed economiche tra la Comunità economica europea, cinque paesi dell'America centrale e il gruppo Contadora. 15 ottobre: ​​il vescovo sudafricano Desmond Tutu vince il premio Nobel per la pace. 10 dicembre: l'Assemblea generale delle Nazioni Unite adotta la Convenzione contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti, che entra in vigore il 26 giugno 1987. 21-29 dicembre: ripresa del dialogo tra Cina e URSS dopo quindici anni di rottura.

Eventi

Africa

6 gennaio: il presidente Bourguiba deve annullare gli aumenti dei prezzi per porre fine alle “rivolte del pane” in Tunisia. 12 gennaio: Chadli Bendjedid è "rieletto" presidente dell'Algeria. 14 gennaio: unico candidato, Paul Biya viene eletto Presidente della Repubblica del Camerun. 18 gennaio-2 febbraio: La tempesta tropicale Domoina devasta Madagascar, Mozambico, Swaziland e Sudafrica. 25 gennaio, conflitto Ciad-Libia: un caccia francese dell'Operazione Manta viene abbattuto da un missile libico nella regione di Torodum in Ciad 16 febbraio: accordo di Lusaka tra Sudafrica e Angola; ritiro graduale delle forze sudafricane dall'Angola. I negoziati aperti tra SWAPO (Organizzazione del popolo dell'Africa sudoccidentale) e il Sudafrica in Namibia hanno portato al ritiro di quest'ultimo nel 1989. 16 marzo: Mozambico, indebolito dall'opposizione armata del MNR (Movimento nazionale di resistenza) e grave sussistenza crisi dovuta alla siccità, Komatipoort ha firmato un accordo di non aggressione e di buon vicinato con il Sudafrica. 29 marzo: morte del presidente guineano Ahmed Sékou Touré: 3 aprile: un "Comitato militare per il recupero nazionale" prende il potere in Guinea e nomina presidente il colonnello Lansana Conté. Questo annuncia l'instaurazione di un regime democratico. 6 aprile: fallito golpe militare in Camerun. 29 aprile-29 settembre: il presidente del Sudan Gaafar Nimeiry dichiara lo stato di emergenza. L'istituzione della sharia (legge islamica) ha portato alla ripresa della guerra civile tra Nord e Sud nel 1983 16 maggio: costituzione della Guinea-Bissau 9 giugno: nuovo codice di famiglia ispirato alla legge della sharia in Algeria 4 agosto: l'Alto Volta diventa Burkina Faso ("il paese degli uomini onesti") sotto la guida del CNR (Consiglio Rivoluzionario Nazionale) guidato da Thomas Sankara che verrà assassinato 3 anni dopo (15 ottobre 1987) in seguito a un colpo di stato orchestrato da Blaise Compaoré Presidente del Burkina Faso fino al 2014.