1978

Article

August 13, 2022

Il 1978 è un anno comune che inizia di domenica.

In breve

14 marzo: invasione del sud del Libano da parte dell'esercito israeliano. 11 maggio: seconda guerra Shaba. 19 maggio: salvataggio di Kolwezi. 25 luglio: nascita di Louise Brown, prima “bambina in provetta”. 17 settembre: accordi di Camp David. 9 novembre: epopea di Hai Hong; inizio della crisi dei “boat people”. 25-29 novembre: Inizio della Primavera di Pechino. 25 dicembre - 11 gennaio 1979: Guerra Cambogia-Vietnam Il 1978 è l'ultimo “Anno dei Tre Papi”.

Relazioni internazionali

30-31 maggio: Al vertice Nato di Washington gli Alleati firmano un "programma di difesa a lungo termine". Gli Stati Uniti chiedono ai Paesi europei di aumentare la spesa per la difesa (3% del PIL) 16-17 luglio: vertice del G7 a Bonn 12 settembre: la Conferenza internazionale sull'assistenza sanitaria di base si riunisce ad Almaty, poi Alma-Ata (URSS) istituisce il famoso Dichiarazione di Alma-Ata, che sottolinea la necessità di un'azione urgente da parte di tutti i governi, tutto il personale nei settori della salute e dello sviluppo e della comunità internazionale per proteggere e promuovere la salute di tutti i popoli del mondo.27 ottobre: ​​Il Nobel per la pace Il premio viene assegnato all'egiziano Anwar Sadat e all'israeliano Menachem Begin. 21-23 dicembre: incontro a Ginevra dei ministri degli esteri sovietico e americano Andreï Gromyko e Cyrus Vance; fallimento dei negoziati SALT II.

Eventi

Africa

21 gennaio: l'Algeria nazionalizza cinque compagnie petrolifere francesi. 26 gennaio: giovedì nero in Tunisia. La repressione dell'esercito allo sciopero generale provoca 51 morti, dicono fonti ufficiali 8 febbraio: controffensiva etiope nella guerra dell'Ogaden. 26 febbraio: elezioni legislative e presidenziali pluraliste in Senegal. Léopold Sédar Senghor inizia il quinto mandato. 28 febbraio: fallito tentativo di colpo di stato contro la giunta militare del Comitato militare di liberazione nazionale (CMLN) in Mali; Arrestati Kissima Doukara (Ministro della Difesa), Karim Dembélé (Ministro dei Lavori Pubblici) e Tiékoro Bagayoko (Direttore Generale della Sicurezza); seguirono numerosi arresti governativi e militari 9 marzo: le truppe etiopi riconquistano l'Ogaden dai somali con l'aiuto cubano e sovietico. 13 marzo: In Zaire, si dice che Wabeladio Payi abbia ricevuto ispirazione da Kimbangu, che lo porta ad inventare la scrittura negro-africana, chiamata Mandombe. 1-3 aprile: viaggio di Jimmy Carter in Nigeria e Liberia. 4 maggio, guerra di confine sudafricana: battaglia di Cassinga (fr); Raid sudafricano su Cassinga (en) in Angola contro SWAPO ea sostegno dell'UNITA (867 morti, tra cui un gran numero di civili, 464 feriti). 11 maggio: seconda guerra di Shaba nello Zaire. I ribelli dell'FNLC dall'Angola assediano Kolwezi. La Francia, poi il Belgio sono intervenuti militarmente. 13 maggio: colpo di stato alle Comore, il regime del presidente Ali Soilih viene rovesciato con l'aiuto di mercenari (Bob Denard); il 23 maggio prende il potere un direttorio politico-militare (Ahmed Abdallah e Ahmed Mohamed). 18-19 maggio, Ciad: i ribelli FROLINAT attaccano le città di Salal, Arada e Ati e affrontano le forze francesi dell'operazione Tacaud. 19 maggio: salvataggio di Kolwezi. Intervento di paracadutisti francesi e belgi a Shaba. 28 maggio: Aboubacar Sangoulé Lamizana viene eletto presidente della repubblica dell'Alto Volta. Elezioni legislative camerunesi 26-29 giugno: congresso costitutivo dell'Unione Nazionale Giovanile del Mali (UNJM) a Bamako: 1 luglio: “appello per la ripresa della nazione”, manifesto dell'episcopato sulla “malattia zairese”. 10 luglio: golpe militare in Mauritania