1975

Article

June 27, 2022

Il 1975 è un anno comune che inizia di mercoledì.

In breve

3 febbraio: inizio della guerra civile angolana. 4 aprile: Creazione della società Microsoft. 13 aprile: inizio della guerra in Libano. 17 aprile: cattura di Phnom Penh da parte dei Khmer rossi. 30 aprile: caduta di Saigon. Giugno: movimenti di rivolta in India. 11 luglio: in Francia è autorizzato il divorzio consensuale. 15-24 luglio: missione Apollo-Soyuz. 14 agosto: Jean-Claude Borelly compone Dolannes Melody, singolo cult degli anni '70. 20 novembre: morte di Franco.

Relazioni internazionali

Gennaio: ripresa a Ginevra dei negoziati SALT-II tra URSS e Stati Uniti per precisare i limiti quantitativi e qualitativi degli armamenti dei due paesi (chiusi nel 1979). 19 giugno - 2 luglio: Conferenza mondiale organizzata a Città del Messico dalle Nazioni Unite in occasione dell'Anno Internazionale della Donna. 9 ottobre: ​​il premio Nobel per la pace viene assegnato al sovietico Andrei Sakharov, che non può reclamare il suo premio. 15 novembre: a Rambouillet (Francia), il presidente Valéry Giscard d'Estaing riunisce i capi di Stato dei cinque paesi più industrializzati (Stati Uniti, Giappone, RFT, Francia e Regno Unito), un incontro informale che si terrà ora ogni anno con Canada e Italia, formando il G7. 1-5 dicembre: seconda visita in Cina dopo Richard Nixon nel febbraio 1972 di un presidente degli Stati Uniti, Gerald Ford. 9 dicembre: Dichiarazione dei diritti delle persone con disabilità. 16 - 19 dicembre: organizzazione a Parigi della prima Conferenza sulla Cooperazione Economica Internazionale (CCEI), comunemente nota come Conferenza Nord-Sud, che riunisce otto paesi industrializzati, otto membri dell'OPEC e undici paesi in via di sviluppo. Quattro comitati devono preparare la conferenza del febbraio 1976.

Eventi

Africa

21 febbraio: Nicolaas Johannes Diederichs viene eletto presidente del Sudafrica. 28 febbraio: Accordo di Lomé (Lomé I) tra la CEE e 46 paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP). In cinque anni, 3,5 miliardi di unità di conto (pre-1971 dollari), per lo più sotto forma di sovvenzioni, contribuiscono al finanziamento dello sviluppo. Un meccanismo, lo Stabex, stabilizza gli introiti ricavati dalle esportazioni, minacciate dal ribasso dei prezzi delle materie prime; gli articoli fabbricati da questi 46 paesi, così come la stragrande maggioranza dei loro prodotti agricoli, sono esenti da dazi doganali, senza che sia richiesta la reciprocità: 4 marzo: governo Houphouët-Boigny IX in Costa d'Avorio. 22 marzo: abolizione della monarchia etiope da parte del Derg: 4 aprile: inviato a negoziare la liberazione di due ostaggi francesi a Hissène Habré nell'ambito dell'affare Françoise Claustre, il comandante Pierre Galopin viene arrestato, condannato a morte e poi giustiziato. 5 aprile: Ahmadou Ahidjo è rieletto presidente del Camerun. 13 aprile: golpe militare in Ciad. François Tombalbaye viene ucciso. Rilasciato, Félix Malloum ha preso il potere il 15 aprile alla guida di un consiglio militare superiore (terminato nel 1979) 9 maggio: una revisione costituzionale ha creato la carica di primo ministro in Camerun. Paul Biya diventa Primo Ministro il 30 giugno. 28 maggio: Fondazione a Lagos della Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale (ECOWAS o ECOWAS in inglese). Composta da 16 membri, è dominata dalla Nigeria, la nazione più popolosa e più ricca della regione: 2 giugno: liberazione di prigionieri politici, ex collaboratori di Modibo Keïta in Mali (2 giugno e 19 novembre). 10 giugno: il Gabon entra a far parte dell'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio. 13 giugno: l'ambasciatore americano in Somalia protesta contro l'istituzione di una base sovietica a Berbera 25 giugno: indipendenza del Mozambico, ex colonia portoghese, q