1970

Article

August 17, 2022

Il 1970 è un anno comune che inizia di giovedì.

In breve

15 gennaio: fine della guerra del Biafra. 5 marzo: entrata in vigore del trattato di non proliferazione delle armi nucleari, firmato il 1 luglio 1968 da Richard Nixon e Leonid Brejnev, ma senza la Francia. 20 marzo: la conferenza di Niamey (Niger), che riunisce 21 Stati, crea l'Agenzia per la cooperazione culturale e tecnica (Agence francofona). 22 aprile: Primo evento della Giornata della Terra. 29 aprile: intervento americano in Cambogia. 8-10 settembre: terza conferenza dei non allineati a Lusaka (Zambia). 17-27 settembre: settembre nero. 10 dicembre: Premio Nobel per la pace assegnato all'americano Norman Borlaug; Louis Néel e Hannes Alfvén condividono il premio Nobel per la fisica.

Eventi

Africa

5 gennaio: governo Houphouët-Boigny VI in Costa d'Avorio. 9 gennaio, guerra del Biafra: le truppe nigeriane conquistano la capitale del Biafra, Owerri. L'11 gennaio, dopo la cattura dell'aeroporto di Uli-Ihiala, è stato firmato un cessate il fuoco. 12 gennaio: il Biafra, colpito dalla carestia, deve capitolare (ufficialmente il 15 gennaio). La vittoria del governo centrale della Nigeria, operato senza ritorsioni contro la popolazione Igbo, si concretizza in un rafforzamento del potere federale. 30 gennaio: colpo di stato in Lesotho; dopo aver perso le elezioni del 27 gennaio, il primo ministro Joseph Leabua Jonathan dichiara lo stato di emergenza, sospende la costituzione e fa arrestare i leader dell'opposizione. Il 31 gennaio il re del Lesotho Moshoeshoe II viene posto agli arresti domiciliari e il 3 aprile va in esilio nei Paesi Bassi, mentre la moglie Mamohato assume la reggenza.26 febbraio: riforma costituzionale in Senegal, adottata con referendum il 22 febbraio. Viene creato un posto di Primo Ministro, occupato da Abdou Diouf (fine 1980) 2 marzo: proclamazione della Repubblica nella Rhodesia del Sud. 26 marzo: Bantu Homelands Citizenship Act in Sudafrica. I Bantustan prendono il nome di patria. Questa legge del 1970 ha perso la cittadinanza sudafricana a favore dei neri. 28 marzo: Ahmadou Ahidjo, unico candidato, viene rieletto presidente del Camerun 22 aprile: sesta vittoria consecutiva del partito nazionale alle elezioni sudafricane; John Vorster resta Primo Ministro del Sudafrica 7 giugno: Elezioni legislative in Camerun. 11 giugno: evacuazione delle basi straniere in Libia 7 luglio: re Hassan II annuncia la fine dello stato di emergenza in Marocco. 22 luglio: incontro a Dar-es-Salaam dei Presidenti Nyerere, Kaunda e Obote sulla questione del Sudafrica 19 agosto: riforma agraria nella Repubblica Centrafricana. 21-28 agosto: elezioni legislative marocchine a seguito della revisione costituzionale del 31 luglio. 14 settembre: accordo tra la Libia e la società Occidental Petroleum. Tra settembre e ottobre 1970, Gheddafi modificò i termini dei contratti con le compagnie petrolifere. Ottiene prezzi più alti, impone il controllo e la limitazione della produzione Ottobre: ​​il presidente ugandese Milton Obote, adducendo ragioni economiche, espelle dal suo Paese più di 30.000 keniani. 26 ottobre: ​​inizio della costruzione di una ferrovia dalla Tanzania allo Zambia (Tan-Zam) finanziata dalla Cina comunista (completata nel 1975) 4 novembre: durante una conferenza stampa, il presidente ivoriano Houphouët-Boigny evoca lo svolgimento di una conferenza al vertice dell'Africa Stati a considerare di praticare una politica di "dialogo" con il Sudafrica. 6 novembre: governo di Hédi Nouira in Tunisia. 22 novembre: sbarco in Guinea 350 mercenari tra cui 200 portoghesi e un centinaio di oppositori guineani per rovesciare il regime di Ahmed Sékou Touré; l'operazione fallisce. 29 novembre: Félix Houphouët-Boigny viene rieletto presidente in Costa d'Avorio