1960

Article

August 15, 2022

Il 1960 è un anno bisestile che inizia di venerdì.

In breve

1 maggio: incidente U-2. 16 maggio: fallimento della conferenza al vertice di Parigi. 4 luglio: inizio della crisi congolese. 20 settembre: si apre la quindicesima versione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l'adesione di tredici nuovi Stati che hanno acquisito la loro indipendenza nel corso dell'anno (Cipro, Togo, Camerun, Madagascar, Somalia, Congo-Leopoldville, Congo-Brazzaville, Dahomey, Alto Volta , Costa d'Avorio, Ciad, Gabon, Repubblica Centrafricana Senegal e Mali saranno ammessi il 28 settembre e la Nigeria il 7 ottobre. 12 ottobre: ​​acceso dibattito all'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Per protestare contro l'intervento del delegato filippino che equipara i paesi dell'Est Europa alle colonie dell'Urss, Krusciov prende a calci il tavolo. Novembre: rottura sino-sovietica. Le relazioni tra i due paesi si deteriorano a causa del disaccordo ideologico sull'interpretazione del marxismo, in particolare per quanto riguarda la rivoluzione nei paesi in via di sviluppo. 13-14 dicembre: firma della Convenzione di Parigi. L'OECE diventa OCSE. 14 dicembre: Dichiarazione delle Nazioni Unite sulla concessione dell'indipendenza ai paesi e ai popoli coloniali. Tre miliardi di persone sul pianeta.

Eventi

Africa

1 gennaio: indipendenza del Camerun. 6 gennaio: Modibo Keïta, che è venuto in visita ufficiale in Dahomey come presidente del governo federale, viene accolto con pietre a Ouidah da una popolazione ostile. Visita del Primo Ministro britannico Harold Macmillan in Africa. È in visita in Ghana (6-11 gennaio), Nigeria (11-18 gennaio), Federazione Centrafricana (18-27 gennaio) e Sudafrica (27 gennaio-6 febbraio). 9 gennaio: inizia la costruzione della diga di Assuan. 11 gennaio: Convention del Lago Munkamba. Accordo tra le tribù Luluwa e Baluba-lubilanji, nel Congo Belga, dopo tre mesi di guerra. 20 gennaio - 20 febbraio: tavola rotonda belga-congolese in cui i rappresentanti congolesi e belgi hanno definito i prossimi passi per l'indipendenza del Congo Belga, al Palais des Congrès di Bruxelles. Rifiuto dei nazionalisti di accettare il regime parlamentare proposto dai belgi. Chiedono l'indipendenza, che la metropoli accetta. Il 27 gennaio la data dell'indipendenza è fissata al 30 giugno. 23 - 30 gennaio: 2° Conferenza dei Popoli Africani a Tunisi. 24 gennaio - 1 febbraio: in Algeria, "settimana di barricate" ad Algeri dopo il licenziamento del generale Massu (19 gennaio. Una sparatoria uccide 20 morti. 3 febbraio: Wind of Change, discorso tenuto dal primo ministro britannico Harold Macmillan al Sud Parlamento africano a Cape Town, che annuncia la fine dell'impero britannico e condanna la politica dell'apartheid in nome del “vento del cambiamento” che “aumenta la coscienza nazionale” in tutto il continente africano. 13 febbraio: la Francia fa esplodere la gerboise blu, la sua prima bomba atomica a Reggane, nel Sahara. Il Marocco protesta energicamente. Seguono la gerboise bianca (1 aprile) e la gerboise rossa (27 dicembre). 21 febbraio: in Camerun viene adottata con referendum una nuova costituzione con il 60% dei voti. È stato promulgato il 4 marzo. 29 febbraio: un terremoto di magnitudo 6.7 uccide più di 12.000 persone ad Agadir, in Marocco. Febbraio: arrestati due membri dell'Unione nazionale mauritana per aver invocato l'unione del loro Paese con la Federazione del Mali 3-5 marzo: viaggio d'ispezione di tre giorni in Algeria del generale de Gaulle. Durante questo "pasto giro", dichiarò che la questione algerina non poteva essere risolta se non dopo la vittoria delle armate francesi.21 marzo: sommosse e massacro di Sharpeville, prima