1955

Article

June 27, 2022

Il 1955 è un anno comune che inizia di sabato.

In breve

24 febbraio: Patto di Baghdad. 17-24 aprile: conferenza di Bandung. 14 maggio: firma del Patto di Varsavia. Continuazione della guerra d'Algeria.

Relazioni internazionali

18-23 luglio: apertura a Ginevra della prima conferenza dei Big Four dal 1945. Senza risultati concreti, la conferenza si chiude però in uno spirito di distensione ("lo spirito di Ginevra"). Rilancio dei negoziati per il disarmo con l'Unione Sovietica. Eisenhower propose un piano di ispezione aerea reciproca ("proposta cieli aperti") a cui i sovietici si opponevano alla loro posizione tradizionale (riduzione graduale che porta all'eliminazione delle scorte di armi nucleari, accompagnata da una riduzione reciproca delle forze convenzionali). 8 - 20 agosto: apertura a Ginevra di una conferenza sull'uso pacifico dell'energia atomica. 10 dicembre: il premio Nobel per la pace 1954 viene assegnato all'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. 14 dicembre: ingresso nell'ONU di 16 nuovi membri, Albania, Giordania, Irlanda, Portogallo, Ungheria, Italia, Austria, Romania, Bulgaria, Finlandia, Ceylon, Nepal, Libia, Cambogia, Laos e Spagna (risoluzione 109 del Consiglio di sicurezza). Vietato l'ingresso dal Giappone e dalla Mongolia.

Eventi

Africa

5 marzo: di ritorno a Douala dopo una visita alle Nazioni Unite, Ruben Um Nyobe, chiamato a comparire in tribunale, è costretto a nascondersi nella boscaglia. Guida la rivolta per l'indipendenza del Camerun. 15 maggio - 12 giugno: visita del re Baldovino I del Belgio in Congo e Ruanda-Urundi. 22 - 30 maggio: disordini a Yaoundé, Camerun. Messa al bando dell'UPC (Unione delle popolazioni del Camerun) il 13 luglio, che diventa clandestina. 8-10 luglio: la riunione del comitato di coordinamento della DDR a Conakry solleva la questione della disaffiliazione dei centri sindacali africani. Kaolack (Senegal) diventa il comitato generale della CGT: secessione di alcune sezioni e creazione della CGTA (Confederazione generale dei lavoratori africani). Nel gennaio 1956, il Congresso costituente della CGTA propose di organizzare un congresso che riunisse "tutti i sindacati e le organizzazioni artigianali africane". 18 agosto: inizio della guerra Anyanya, guerra civile in Sudan tra le popolazioni nere animiste e cristiane del sud e quelle del nord, arabi e musulmani (fine 12 marzo 1972). 18 ottobre: ​​Accordo Buganda. Una costituzione stabilisce un sistema ministeriale in Uganda. Gli africani ottengono la metà dei sessanta seggi del Consiglio legislativo. Ritorno del re del Buganda Muteesa II. 2 novembre: celebrazione del giubileo dell'incoronazione dell'imperatore d'Etiopia Hailé Selassie. Proclama una nuova estensione della costituzione il 4 novembre. 18 novembre: riforma municipale che aumenta il numero di comuni nell'Africa francese. 19 dicembre: A seguito dell'accordo tra Regno Unito ed Egitto del 19 ottobre 1954, il Parlamento di Khartoum proclama all'unanimità l'indipendenza del Sudan (in vigore dal 1 gennaio 1956). Dicembre: pubblicazione in Belgio del piano Van Bilsen per il Congo Belga, che prevede la formazione ultratrentennale di una élite congolese in grado di partecipare alla gestione della cosa pubblica (gennaio 1956 per la versione francese). Il futuro presidente della Costa d'Avorio Félix Houphouët-Boigny ha coniato il termine Françafrique per definire gli stretti rapporti tra la Francia e il suo "recinto", il continente africano.

Nord Africa

18-21 gennaio, guerra d'Algeria: 5.000 soldati francesi sono impegnati nell'operazione Véronique nell'Aurès. 25 gennaio: Pierre Mendès France nomina un gollista liberato governatore generale dell'Algeria