1944

Article

August 17, 2022

Il 1944 è un anno bisestile che inizia di sabato.

In breve

Marzo: i giapponesi si ritirano nel Pacifico. 6 giugno: sbarco in Normandia. 22 giugno: Operazione Bagration 22 luglio: accordi di Bretton Woods. 15 agosto: sbarco in Provenza. 25 agosto: liberazione di Parigi. Novembre: in Cina, in seguito all'operazione Ichi-Go, i giapponesi catturano tutte le basi di bombardamento americane tranne Chongqing. In Giappone, gli americani stanno bombardando le città dalle basi nelle Isole Marianne. Il Premio Nobel per la Pace viene assegnato al Comitato Internazionale della Croce Rossa (conferito retroattivamente nel 1945).

Eventi

Africa

11 gennaio: il partito nazionalista Istiqlal pubblica un manifesto per l'indipendenza del Marocco. 29 gennaio: manifestazioni per l'indipendenza nelle strade di Rabat, Salé e Fez (30 gennaio-7 febbraio) represse dall'esercito, in particolare a Fez 30 gennaio: Francia Libera incontra la conferenza di Brazzaville (che termina l'8 febbraio). De Gaulle afferma la necessità di impegnare le colonie "sulla strada dei tempi nuovi". L'idea di autonomia nelle colonie è respinta. 20 febbraio: ammutinamento della Force publique a Luluabourg nel Kasai, Congo Belga. 7 marzo: ordinanza che garantisce l'uguaglianza civile ai musulmani in Algeria che concede il diritto di voto a 60.000 algerini. 14 marzo: creazione degli Amici del manifesto e della libertà in Algeria. 31 marzo-24 aprile: ammutinamento delle truppe greche contro il governo greco in esilio in Egitto. 4 aprile, Algeria: ingresso nel Comitato di liberazione nazionale francese di due comunisti, François Billoux e Fernand Grenier. 8 aprile: emarginazione del generale Giraud, che perde il posto di comandante in capo degli eserciti. 14 aprile: conferenza sull'Africa organizzata a New York dal CAA (Council on African Affairs (en)). Fa rivivere l'idea di un quinto congresso panafricano. 5 luglio: decreto di amputazione del Sudan francese di quasi 300.000 km2 e più di 120.000 abitanti: parte dei circoli di Kayes, Nioro, Néma e Timbuktu sono attribuiti alla Mauritania (Hodh Ech Chargui e attuale Hodh El Gharbi). 1 ottobre: ​​formazione dell'Unione Nazionale Africana del Kenya. 5 ottobre: ​​Primi africani nel Consiglio legislativo in Kenya. 28 ottobre: ​​Creazione dell'Associazione di Evolved da Stanleyville, Congo Belga. 30 novembre-1 dicembre: ammutinamenti a Thiaroye, in Senegal. I "tirailleurs" chiedevano la parità di retribuzione e bonus di smobilitazione con i soldati francesi. La repressione provoca 35 morti, 35 feriti gravi e 15 ammutinati condannati. 19 dicembre: ripristino della sovranità dell'Etiopia. Gli accordi del 31 gennaio 1942 e dicembre 1944 restituiscono ad Hailé Selassie il governo dell'Etiopia. Creazione a Londra della Federazione Panafricana (PAF).

America

15 gennaio: terremoto a San Juan, Argentina. 26 gennaio: il presidente argentino Pedro Pablo Ramírez interrompe le relazioni diplomatiche dell'Argentina con Germania e Giappone. 24 febbraio: il generale Ramírez annuncia le sue dimissioni a seguito di una lotta interna nell'esercito. Il generale Edelmiro Julián Farrell, ostile agli alleati, divenne presidente in Argentina il 10 marzo (terminato nel 1946). Marzo: il presidente colombiano López presenta le sue dimissioni per motivi familiari. Uno sciopero civico organizzato dalla classe operaia per esprimere il suo sostegno lo costringe a continuare il suo mandato. 8 maggio, Costa Rica: inizio del mandato di Teodoro Picado Michalski, Presidente del Costa Rica. Calderón, che fa affidamento sui comunisti e sulla Chiesa cattolica, fa eleggere Michalski dopo una procedura fraudolenta (terminata nel 1948). 9 maggio: viene rovesciato il dittatore salvadoregno Maximiliano Hernández Martínez. 10 maggio: Dichiarazione di Filadelfia. L'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO