1935

Article

June 27, 2022

Il 1935 è un anno comune che inizia di martedì.

In breve

7 gennaio: accordi Roma. 14 aprile: conferenza a Stresa. 15 aprile: firma del patto Roerich. 15 settembre: leggi di Norimberga. 3 ottobre: ​​inizio della seconda guerra italo-etiopica.

Eventi

Africa

7 gennaio: Accordi di Roma - La Francia cede il territorio italiano a sud della Libia e della Somalia e le concede una partecipazione nella ferrovia Gibuti-Addis Abeba. In cambio, Roma rinuncia allo status privilegiato dei suoi cittadini in Tunisia.30 marzo: il governo francese adotta il "decreto Régnier" che autorizza lo Stato a reprimere e vietare qualsiasi manifestazione diretta contro la nazione e la sovranità francese in Algeria: 2 aprile: collegamento aereo Algeri-Parigi 22 - 28 maggio: sciopero nelle miniere di rame della Copperbelt nella Rhodesia del Nord (Mufulira, Nkana, Luanshya. Trentotto lavoratori vengono uccisi o feriti dalla polizia. 28 luglio: manifesto dell'International African Friends of Abyssinia , creato a Londra, che chiede alla Società delle Nazioni di agire contro l'Italia che ha invaso l'Etiopia 8 agosto: un decreto del Consiglio di Stato equipara la lingua araba nell'Algeria francese a una lingua straniera. 3 ottobre: ​​Con il pretesto di un incidente di confine a Ual-Ual (Welwel) vicino alla Somalia, gli italiani di Pietro Badoglio invadono l'Etiopia. Inizio della guerra italo-etiopica (fine 1936). La guerra d'Etiopia è accompagnata da una campagna di propaganda italiana contro gli interessi britannici nel mondo arabo 9 ottobre: ​​compagnia aerea Algeri-Antananarivo. 16 ottobre: ​​il Dispaccio algerino pubblica la “circolare Barthel”, indirizzata ai comunisti d'Algeria. Fece scandalo sulla stampa europea proclamando: "La nazione francese non è la nazione del popolo algerino, è una nazione estranea al popolo algerino, è la nazione oppressiva, è la nazione dell'imperialismo che (…) ha annesso l'Algeria e che piega la nazione algerina in schiavitù”. 2 novembre: cattura di Qorahe (Qorahay) nell'Ogaden da parte degli italiani. 8 novembre: cattura di Mekele nel Tigray da parte degli italiani. 18 novembre: La Società delle Nazioni condanna l'Italia e prende sanzioni. La Francia istituisce una base segreta per la sperimentazione di armi chimiche e biologiche a Wadi Namous, vicino a Beni Ounif, in Algeria (in seguito base segreta B2-Namous). Le colonie portoghesi sono proclamate dall'Estado Novo de Salazar come "parte integrante del Portogallo".

America

4 gennaio: negli Stati Uniti, il presidente Roosevelt presenta al Congresso il suo messaggio annuale sullo stato dell'Unione. Lancia i nuovi "cento giorni" come parte di un "Secondo New Deal". 28 gennaio: rivolte e scioperi a Saint Kitts (Indie occidentali) 7 giugno: vittoria del Paraguay sulla Bolivia nella battaglia di Ingavi. 14 giugno: armistizio tra Paraguay e Bolivia, che perde il territorio del Chaco (in) (225.000 km2). Fine della Guerra del Chaco (trattato di pace del 1938) 23 ottobre: ​​inizio dello sciopero dei lavoratori edili in Argentina che diventa generale il 7 gennaio 1936. La repressione provoca la morte di sei operai. Creazione della Federazione nazionale dei lavoratori delle costruzioni (FONC) in Argentina, che conta 58.000 membri nel 1936. 23-27 novembre: Intentona Comunista. Il Partito Comunista Brasiliano lancia una rivolta militare contro il regime di Getúlio Vargas. Scattata il 23 a Natal, il 24 a Recife, la rivolta è scoppiata il 27 a Rio. Vargas dichiara lo stato d'assedio e distrugge l'opposizione di sinistra 17 dicembre: Juan Vicente Gómez muore dopo ventisette anni di dittatura. Eleazar López Contreras, presidente del Venezuela (completato il 5 maggio 1941).

Asia

15-17 gennaio: conferenza Zunyi in Cina. Mao Zedong