1861

Article

July 3, 2022

Eventi

Africa

23 gennaio: la spedizione di Speke e Grant sul Lago Vittoria e sul Nilo Bianco raggiunge Kazeh. Gennaio, Marocco: rivolta di Rehamna a Gharb (fine luglio 1862). 1 febbraio: trattato di pace tra la Damel du Cayor Macodou e il governatore del Senegal Louis Faidherbe; Avendo Damel violato il trattato, i francesi lo sostituirono a marzo da Madiodio. Febbraio, Sudan: il principe mercante Muhammad Khayr al-Arqawi, originario di Dongola, schiaccia il mek Shilluk che gli ha tolto il diritto di cacciare elefanti sulla sua terra, brucia Kakà e installa una fortezza nelle vicinanze su un'isola nel Nilo Bianco. Poiché il mek Shilluk si rifiuta di sottomettersi, saccheggia e brucia la sua capitale Denab, e regna sulla terra. 9 marzo: El Hadj Oumar Tall entra a Ségou e fa uccidere il suo re Ali Diara. Conquista il Regno Bambara. I Bambara continuarono ancora la guerriglia contro i musulmani fino alla colonizzazione francese. 6 aprile: Lord Canning, governatore generale dell'India britannica, separa i territori di Zanzibar, Muscat e Oman. 15 aprile: inizio di una spedizione di Florence e Samuel White Baker in Sudan (1861-1865). 18 aprile: i missionari cattolici Francesco Borghero e François Fernandez si stabiliscono a Ouidah, Dahomey. 23 aprile: Porto-Novo viene bombardata dagli inglesi dopo che il suo re Sodji si è rifiutato di permettere loro di stabilirvi una base. il nuovo bey di Tunisi, Sadok Bey, promulga una costituzione che separa i poteri esecutivo, giudiziario e legislativo. I poteri del bey sono limitati, vengono create nuove corti di giustizia e un consiglio supremo che collabora con un parlamento e una corte suprema. 6 agosto: gli inglesi riconquistano Lagos, proclamata Colonia della Corona. 16 agosto Madagascar: morte della regina Ranavalona. Prima di morire, designa Rakoto come suo successore. Prese il nome di Radama II e fu incoronato il 23 settembre 1862 (fine del regno nel 1863). Pensando di portare felicità al suo popolo applicando metodi europei, non piace all'oligarchia tradizionale, tra cui il primo ministro Raharo e suo fratello, il comandante in capo Rainilaiarivony. 21 agosto Algeria: morte di Si Hamza, avvelenato dai parenti. La politica degli uffici arabi favorisce l'abuso di potere da parte dei capi indigeni. Giocando sulle rivalità intertribali, i francesi alternano premi e prepotenze. Così, dopo la morte di Si Hamza, nominato califfo in cambio dei suoi servigi contro le rivolte del 1852, i suoi figli furono retrocessi al rango di bachaga. 26 settembre: Radama II riapre l'isola del Madagascar ai missionari cattolici e protestanti e firma nuovi trattati con Gran Bretagna e Francia (1862). Sotto il nome di Lambert Charter (9 novembre 1861) e Caldwell Charter (23 agosto 1862), concesse privilegi esorbitanti a questi due mercanti. 24 ottobre: ​​Il sultano del Marocco, per pagare l'indennità di guerra alla Spagna, si impegna a cedere il 50% dei dazi doganali agli inglesi fino al rimborso delle somme prese in prestito dalle banche inglesi. Il 30 ottobre firmò con gli spagnoli un trattato complementare al trattato del 26 aprile 1860, che rinunciava ad occupare Tétouan a condizione che il saldo del compenso loro dovuto fosse pagato dal prelievo della seconda metà dei dazi doganali. 29 dicembre, Angola: vittoria degli Imbangala di Kasanje sui portoghesi nelle guerre Kongo e Kasanje. Le forze portoghesi in Angola contano dai 7.000 agli 8.000 uomini. Il corpo principale è costituito da ausiliari neri (guerra preta), la cui forza non è ben nota.

America

1 gennaio, Messico: il generale Ortega, capo dell'esercito liberale, prende Città del Messico dopo la sua vittoria il 22 dicembre 1860 sull'esercito di Miramón a Calpulalpan. Benito Juárez entra in