1568

Article

July 3, 2022

Il 1568 è un anno bisestile che inizia di giovedì.

Eventi

15 gennaio: il navigatore spagnolo Álvaro de Mendaña scopre Tuvalu. 1 febbraio: Álvaro de Mendaña scopre l'arcipelago delle Isole Salomone. 23 febbraio: Le truppe dell'imperatore Mughal Akbar si impadroniscono della fortezza di Chitor (o Chittorgarh, nel sud del Rajasthan) dopo quattro mesi di assedio che non si arrende e viene difeso fino alla fine (jauhâr). Gli uomini vanno incontro alla morte tentando una disperata fuga, mentre le donne ei bambini muoiono bruciati nella fortezza. Si dice che 30.000 soldati Rajput siano stati massacrati. Marzo: Uludj Ali diventa beylerbey di Algeri. Hassan Pasha abbandona la reggenza di Algeri perché l'anno precedente era stato nominato capitano pascià a Costantinopoli. 23 aprile: la spedizione francese di Dominique de Gourgues sorprende e massacra la guarnigione spagnola di San Mateo, l'ex Fort Caroline, in Florida. 28 agosto , Perù: L'inca Titu Kusi Yupanqui accetta di essere battezzato cristiano 23 settembre: vittoria spagnola sui corsari inglesi nella battaglia di San Juan de Ulúa (Veracruz, Messico). John Hawkins e Francis Drake riescono a malapena a fuggire. Settantuno marinai vengono fatti prigionieri. Tre di loro vengono bruciati dall'Inquisizione in Messico 20 ottobre: ​​Álvaro de Mendaña scopre Wake 7 novembre: Yoshiaki Ashikaga viene solennemente proclamato shogun. Inizio del periodo Azuchi Momoyama in Giappone (fine 1600). I cannibali Jaga invadono il Congo e saccheggiano la capitale São Salvador. Il manicongo Alvare I si appellò al Portogallo, che nel 1571 inviò il suo governatore a Sao Tomé per respingere l'invasione.

Europa

6-13 gennaio: il compromesso di Torda in Transilvania ammette quattro religioni: cattolicesimo, denominazione di Augusta, denominazione elvetica (Chiesa riformata) e Unitariani. L'editto di Torda pubblicato il 28 gennaio è considerato il primo editto di tolleranza. L'Ungheria fu allora quasi del tutto conquistata alla Riforma. Il calvinismo si diffuse tra i Magiari di tutte le condizioni. Il re ungherese Giovanni Sigismondo consente la diffusione del luteranesimo in Transilvania e la secolarizzazione dei beni ecclesiastici a beneficio dei signori 17 febbraio: Pace di Adrianopoli tra l'Impero Ottomano e Massimiliano II d'Austria. Status quo territoriale: l'Ungheria è divisa tra l'imperatore, la Transilvania e gli Ottomani. L'imperatore continua a pagare un tributo annuo di 30.000 fiorini, riconosce l'indipendenza della Transilvania e ammette una zona di confine in Ungheria. Il trattato fu rinnovato nel 1575, 1584 e 1590: 3 marzo: il giorno delle ceneri, a mezzanotte, quasi cinquecento persone furono arrestate nei Paesi Bassi per ordine di Ferdinando Alvare di Toledo, terzo duca d'Alba, nominato governatore nel 1567. Più di 800 le esecuzioni dei protestanti avvengono dopo gli arresti effettuati a Pasqua. 23 marzo Francia: Paix de Longjumeau 10 aprile: Pio V ordina la pubblicazione della bolla In Cœna Domini in tutta la Chiesa, ogni Giovedì Santo. Prevede la scomunica di tutti coloro che convocano il concilio e invadono la giurisdizione ecclesiastica. Applicandolo alla lettera, il Papa scomunica Elisabetta I d'Inghilterra (1570). Né la Repubblica di Venezia né il Re di Spagna accettano di pubblicarlo. 25 aprile: Battaglia di Rheindalen: 2 maggio: La regina di Scozia Marie Stuart fugge dal castello di Loch Leven e partecipa a un complotto organizzato da Lord Hamilton. 13 maggio: l'esercito di Marie Stuart viene schiacciato da Moray nella battaglia di Langside. Marie dovette rifugiarsi in Inghilterra, dove trascorse diciotto anni in prigione. Il partito cattolico si radunò dietro di lei contro Elisabetta I e furono fatti diversi tentativi per metterla sul trono d'Inghilterra (Norfolk, Babington). 23 maggio: vittoria dei ribelli olandesi nella battaglia di Heiligerlee.