squadra di calcio olandese

Article

June 25, 2022

La squadra di calcio olandese (in olandese: Nederlands voetbalelftal) è composta da una selezione dei migliori giocatori olandesi sotto l'egida della Federcalcio olandese (KNVB). La squadra olandese ha vinto gli Europei di calcio del 1988 e ha raggiunto la finale dei Mondiali per tre volte, nel 1974, 1978 e 2010. Famosa negli anni '70 per il suo "calcio totale", i suoi giocatori sono talvolta soprannominati con il nome olandese Oranjes per via dello storico Colore olandese, arancione, in cui giocano. La squadra olandese gioca la maggior parte delle partite casalinghe alla Johan Cruyff Arena di Amsterdam, che prende il nome da uno dei migliori giocatori della sua storia, Johan Cruyff. È stata nel tempo una delle migliori giocatrici al mondo e si è costantemente classificata ai vertici del FIFA World Ranking, entrando regolarmente nella Top 10 e conquistando brevemente il primo posto nel 2011. L'allenatore della squadra olandese è Louis van Gaal dal 2021, posizione che ricopre per la terza volta nella sua carriera.

Storia

Gli inizi (prima della prima guerra mondiale)

Le prime partite internazionali dei club olandesi sono segnate dall'inizio di duelli fratricidi con club del vicino Belgio. Il 30 marzo 1890, il più antico club belga, il Royal Antwerp Football Club, fondato dagli inglesi e poi formato quasi esclusivamente da giocatori britannici, giocò una partita contro il Concordia a Rotterdam. L'anno successivo, una selezione della città olandese riceve gli “Inglesi belgi”. Seguono altre partite tra squadre olandesi e belghe, ma anche britanniche. Sparta Rotterdam è un pioniere in questo senso. Dall'8 dicembre 1889 fu fondata la Federcalcio olandese o NVB - raggruppata fino al 1895 all'interno della “Federazione olandese di calcio e atletica leggera” (NVAB, Nederlandsche Voetbal- en Athletische Bond). Quattro anni dopo, il 6 febbraio 1894, si giocò la prima partita internazionale della NVAB. Una selezione di giocatori di cinque club - che giocano con le maglie dei rispettivi club - incontra il Felixstowe FC, che aveva già pareggiato oggi contro lo Sparta e perso contro l'Inghilterra (0-1). Negli anni successivi, la maggior parte degli avversari della selezione olandese erano squadre inglesi, tra cui club come il villaggio di Saxmundham, battuto dagli undici della NVAB (9-2). In definitiva, le squadre inglesi svolgono un ruolo di sparring partner nell'aiutare il calcio olandese a rimettersi in piedi. Il 3 dicembre 1900, un "undici della federazione" - con giocatori di Ajax Leiden (en), HBS CraeyenhoutHBS Craeyenhout, VV The Hague, RAP Amsterdam (en), Vitesse e Wageningen Victoria (nl ) - ha vinto contro Preussen Berlin a L'Aia (5-1). Nel maggio 1904, la NVB fu tra i membri fondatori della FIFA, mentre Belgio e Francia giocarono la loro prima partita internazionale. Anche la NVB sta pianificando il suo debutto internazionale e gioca una partita di preparazione il 21 aprile 1905 contro i London Caledonians (2-3). Il 30 aprile 1905 ad Anversa e davanti a 800 spettatori, l'Olanda gioca la sua prima partita internazionale contro il Belgio. I giocatori sono selezionati da una commissione di cinque membri della federazione olandese. La selezione è esclusivamente olandese, tutti giocatori provenienti dalle province dell'Olanda Settentrionale e dell'Olanda Meridionale. Alla fine dei tempi regolamentari, il punteggio è un gol ovunque dopo l'apertura delle marcature di Eddy de Neve (entra) poi il pareggio belga di un gol contro il suo campo di Ben Stom (entra). Nella partita di assegnazione del trofeo (la “Van den Abeele Cup”) si giocano i tempi supplementari, in cui Eddy