Come una iena maculata

Article

May 19, 2022

La iena maculata (Crocuta crocuta) è una specie di iena. È la più grande delle iene viventi oggi e la grande bestia più abbondante in Africa. Viene anche chiamata iena ridente a causa delle sue vocalizzazioni. Nonostante la sua reputazione di carnivoro, di solito cattura le sue prede da solo. La iena maculata è molto rumorosa e il suo sistema sociale è molto sviluppato. La specie è stata trovata anche in Eurasia durante il Pleistocene. Spesso quando parliamo di iena, intendiamo solo spot iena. Tassonomia ed evoluzione La iena maculata fu ufficialmente descritta alla comunità scientifica internazionale nel 1777 dal naturalista tedesco Johann Christian Polycarp Erxleben. Il nome scientifico deriva dalle antiche parole greche krokoutas e Krokos, che si riferiscono a croco, o zafferano. Il nome si riferisce al “giallo zafferano”. Tradotto in latino, dà la parola Crocuta. Il nome Krokoutas deriva dal romano Gaius Plinius Secundus, che usava il nome di un animale selvatico sconosciuto che viveva in Etiopia che potrebbe essere una iena. La iena maculata è una delle quattro specie esistenti nel genere Hyena e forma il proprio genere Crocuta nella tribù. Tutti gli ibridi live spot sono contati nella sottospecie Crocuta crocuta crocuta. Tuttavia, fossili della specie sono stati trovati non solo in Africa ma anche in Europa e in Asia. I primi fossili rinvenuti nel genere Crocuta risalgono al periodo plocene, circa 3,7 milioni di anni fa. Il genere si è sviluppato in Africa ma si è diffuso presto al di là di essa. La prevalenza della iena maculata era più alta durante il Pleistocene, quando il genere era ampiamente diffuso in Eurasia. La iena delle caverne (C. c. Spelaea) che visse in Europa e in Asia occidentale era una sottospecie della iena maculata vissuta durante l'ultima era glaciale.

Anatomia

La iena maculata è più pesante di altri ibridi e, a differenza degli altri, ha un mantello maculato. Gli anteriori hanno una struttura particolarmente robusta e sono accentuati dagli anteriori, che sono molto più lunghi dei posteriori. Grazie al suo fisico, può trasportare anche grossi pezzi di carne durante la corsa. Il corpo posteriore poco profondo e arrotondato è un obiettivo difficile per potenziali nemici. Inoltre, a causa della forma del corpo posteriore, lo stile di corsa delle iene è al galoppo, ma lo stile dall'aspetto comico consuma ancora poca energia e consente lunghi viaggi di cibo. A differenza della maggior parte dei mammiferi, le femmine di iena maculata sono più grandi dei cani; la iena maculata di solito pesa da 55 a 70 chilogrammi, il maschio da 45 a 60 chilogrammi. Le femmine più grandi possono pesare fino a più di 80 chilogrammi. La lunghezza del corpo della iena maculata è compresa tra 95 e 160 centimetri dal muso alla coda e l'altezza al garrese è compresa tra 80 e 90 centimetri. La coda che termina con una coda nera è spessa e lunga da 30 a 36 centimetri. 2/3 della lunghezza della coda è costituita dalle ossa della coda e il resto è costituito da semplici capelli. La colorazione della iena macchia varia notevolmente. Il colore di base del tacchino varia dal bianco sporco al giallastro. Il tacchino ha macchie scure sui lati e sugli arti superiori. Le macchie indicano l'età della iena, poiché si dissipano con l'invecchiamento dell'animale. La testa e le gambe sono marrone scuro o grigiastre. Il muso è nero e le orecchie sono rotonde. La testa e le guance sono rossastre, il pelo lungo è ruvido e lanoso. Le mascelle sono relativamente più forti che in qualsiasi altro mammifero. Hanno una forza mordente fino a 454 chilogrammi con la quale schiaccia facilmente le ossa. Già a un anno puoi mordere con una forza di 273 chilogrammi; con tale uso, i denti si consumano molto. I denti della iena sono più o meno come i denti di un cane e, con i denti anteriori affilati, strappa la carne senza sforzo. I denti delle guance sono affusolati e affilati e sono adatti per tagliare e frantumare l'osso. Gli occhi sono più canini che felini e la loro retina è priva di uno strato riflettente. La visione notturna della iena maculata è ancora buona.