Josif Stalin

Article

June 25, 2022

., Joseph Vissarionovitš Džugašvili, la rivoluzione chiamata Joseph Stal (russo Иосиф Виссарионович Джугашвили Iosif Vissarionovitš Džugašvili, Georg იოსებ ბესარიონის ძე ჯუღაშვილი, Ioseb ძე ჯუღაშვილი, Ioseb ძე ჯუღაშვილი, Ioseb ძე , Ioseb , Stalin си иси исарионови Джугашвили Iosif Vissarionovitš Džugašvili, Georg იოსებ ბესარიონის ძე ჯუღაშვილი, St. (J 6 dicembre) 1878 Gori, governatore di Tbilisi, Impero russo (ora Georgia) - 5 marzo 1953 Mosca, SFNT russa, Unione Sovietica), fu il primo segretario generale del Partito comunista sovietico rivoluzionario bolscevico (1922–1953). Stalin ha riaffermato il suo dominio in Unione Sovietica nella lotta per il potere dopo la morte di Vladimir Lenin. Ha raggiunto questa posizione alla fine degli anni '20. Stalin era georgiano di nascita e la sua lingua madre era il georgiano. Parlava russo con accento georgiano. Il padre di Stalin era un calzolaio di discreto successo, ma dopo l'alcolismo di suo padre, il tenore di vita della famiglia è diminuito molto male. Da giovane, Stalin fu ripetutamente oggetto di violenze da parte dei suoi genitori. Mentre studiava in un seminario sacerdotale a Tbilisi, il giovane Stalin conobbe il marxismo, motivo per cui fu espulso dalla scuola. Divenne un comunista attivo. Salì nella gerarchia del partito bolscevico e prestò servizio come comandante sia politico che militare durante la guerra civile russa. Dopo la morte di Lenin, il primo leader dell'Unione Sovietica, il 21 gennaio 1924, iniziò una lotta di potere, che Stalin alla fine vinse. Dopo che Lenin si ammalò gravemente nel 1922, divenne segretario generale del partito di Stalin. I rivali di Lev Trotsky Grigori Zinoviev e Lev Kamenev si allearono con Stalin per impedire a Trotsky di succedere a Lenin. Dopo la cacciata di Trotsky, Stalin si alleò con Nikolai Bukharin e la destra del partito contro Zinoviev e Kamenev. Dopo questo, Stalin andò contro Bukhara e sconfisse anche l'opposizione di destra del partito. Stalin non ha mai ricoperto la carica più alta del paese, ma soprattutto dopo la persecuzione di Stalin, ha avuto poteri dittatoriali virtualmente illimitati. Lo stalinismo prende il nome da Stalin. I primi anni del governo di Stalin furono contrassegnati da grandi sconvolgimenti sociali, come la collettivizzazione forzata dell'agricoltura e la costruzione dell'industria pesante, nonché l'incarcerazione e il trasferimento forzato su larga scala dei propri cittadini. Per perseguire i suoi obiettivi politici, Stalin ricorse al terrore di stato, effettuò trasferimenti forzati di nazionalità minoritarie, mandò ai lavori forzati persone condannate per prigionieri politici e stabilì il regime del Gulag. Le persone sono morte nei lavori forzati, nella carestia e nelle esecuzioni. Le stime del numero di decessi variano notevolmente a seconda della fonte. Si stima generalmente che ci siano state diverse decine di milioni di morti. In ogni caso, con le riforme, Stalin ottenne un grande potere economico e un grande potere dall'Unione Sovietica in un periodo di tempo molto più breve di quanto l'Occidente si aspettasse. La Germania invase l'Unione Sovietica nel 1941, quando Stalin dichiarò l'inizio della "Grande Guerra Patriottica". Durante i quattro anni di combattimenti, l'Unione Sovietica ha subito enormi perdite di materiale e vite umane, ma alla fine ha sconfitto il suo nemico. Dopo la guerra, anche i territori occupati dall'Armata Rossa nell'Europa centrale e orientale passarono sotto il dominio di Stalin e l'Unione Sovietica divenne la principale superpotenza mondiale insieme agli Stati Uniti, portando alla Guerra Fredda. Stalin morì nel 1953.

Gioventù

Joseph Jugashvili, il futuro Stalin, nacque nella città di Gori in Georgia (ora Georgia) nella famiglia del calzolaio Besarion Vanovich Jugashvili e Yekaterina (Keke) Geladze. G