Costituzione

Article

November 30, 2022

La Costituzione è, nella sua forma formale, l'atto più alto nella gerarchia delle norme dell'ordinamento nazionale, che definisce i fondamenti dell'ordinamento giuridico e sociale. Questi includono i diritti fondamentali sotto lo stato di diritto, il modo in cui gli organi supremi dello stato sono eletti e i loro poteri e la procedura mediante la quale possono essere validamente emanati standard legali inferiori. Si può dire che la costituzione contenga soluzioni statali di base per la vita di una nazione.L'emanazione e la modifica della costituzione è possibile quasi in tutto il mondo solo in un ordinamento legislativo speciale e difficile. In Finlandia, ad esempio, è necessaria una maggioranza qualificata di 2/3 o 5/6 del Parlamento. Si dice quindi che la costituzione goda di una maggiore forza legale formale.

Costituzione finlandese

L'attuale costituzione finlandese è stata promulgata nel 1999 ed è entrata in vigore il 1 marzo 2000. Prima di allora, la Finlandia, a differenza di molti altri paesi, aveva quattro leggi in vigore, vale a dire la forma di governo del 1919, la costituzione del 1928 e le leggi del 1922 sul diritto nazionale e di diritto parlamentare.verifica la legittimità della carica dei membri del Governo e del Cancelliere di Giustizia e del Difensore civico. Anche la legge sull'autogoverno delle Åland rimane costituzionale e la sua modifica richiede una decisione unanime sia del Parlamento che dell'Assemblea provinciale delle Åland, la cui decisione deve essere presa nell'ordine di emanazione della Costituzione. In Finlandia, la costituzione può essere modificata in due modi diversi: in entrambi i casi Il Parlamento approva l'emendamento proposto per riposo, dopo di che deve essere approvato con una maggioranza di almeno due terzi nel Parlamento eletto dopo le prossime elezioni, oppure Il Parlamento dichiara urgente la proposta con una votazione di almeno cinque sesti dei voti espressi, dopodiché la proposta stessa è adottata a maggioranza di almeno due terzi. Nell'ordine di emanazione della Costituzione, possono essere emanate leggi anche in Finlandia, le cosiddette leggi di emergenza, che non modificano la formulazione della Costituzione ma costituiscono una deviazione da una disposizione della Costituzione. Tale provvedimento è stato più volte emanato, tra l'altro, da alcune leggi che regolano la vita economica, che contengono un'eccezione alla tutela del diritto di proprietà sancito dalla Costituzione. La stessa procedura è stata adottata alcune volte (l'ultima nel 1973) in base alla quale le elezioni presidenziali si sono svolte in un ordine diverso o una persona nominata dalla legge è stata eletta presidente. Soprattutto durante la seconda guerra mondiale e pochi anni dopo, questa procedura di emergenza era spesso in uso e in quell'ordine furono emanate anche la legge sull'acquisizione di terreni e la legge sulla punizione dei colpevoli di guerra.

Interpretazione

In molti paesi, la costituzionalità delle leggi emanate e promulgate è interpretata da una sorta di corte costituzionale o dalla più alta corte del paese, che è composta da avvocati. In Finlandia, la costituzionalità dei disegni di legge è interpretata in anticipo dalla commissione parlamentare per gli affari costituzionali, i cui membri sono membri del parlamento responsabili dell'emanazione delle leggi. La revisione ex post della costituzionalità delle leggi è di competenza dei tribunali in Finlandia. Ai sensi dell'articolo 106 della Costituzione, il giudice deve dare priorità a una disposizione della Costituzione se l'applicazione di una disposizione di legge nella causa dinanzi ad essa sarebbe manifestamente incostituzionale. Inoltre, una disposizione di un regolamento o altro atto subordinato