Arbusti

Article

May 21, 2022

L'arbusto (Potamochoerus larvatus) è un animale ungulato che vive in Africa. È la seconda di due specie di brushfish ed è stata precedentemente classificata come una sottospecie di Potamochoerus porcus. L'arbusto è una specie di maiale tozza e di grande corpo che può pesare fino a 115 libbre e crescere fino a 150 pollici di lunghezza. I cani sono leggermente più grandi delle femmine. La specie vive in piccoli branchi o in coppia guidata da un cinghiale. L'arbusto si trova ampiamente nella metà orientale dell'Africa in habitat molto diversi. È uno dei peggiori animali che distruggono i raccolti in Africa ed è anche perseguitato. Tuttavia, la sua posizione è vivace. Il Comitato per la nomenclatura dei mammiferi ha proposto un nuovo nome finlandese per la specie, il maiale dalle setole grigie.

Dimensioni e aspetto

Il corpo dell'arbusto è di 100–150 cm e l'altezza al garrese è di 55–80 cm. Pesa da 54 a 115 libbre e ha una lunghezza della coda da 30 a 43 centimetri. I verri sono leggermente più grandi delle scrofe. Il corpo del cespuglio è tondeggiante, solido e tozzo. Le gambe sono forti e corte in relazione alle dimensioni del corpo. La testa è lunga e le orecchie grandi. Il colore del mantello aggrovigliato varia da un diluito bruno-rossastro ad un bruno-grigiastro e quasi completamente nero. La colorazione della zona della testa è spesso più chiara rispetto al resto del corpo, anche bianca. La colorazione varia a seconda dell'età, del sesso e dell'habitat dell'arbusto. Anche la colorazione è unica. I peli lunghi e rigidi che scorrono sul dorso formano una spazzola che si estende dalle orecchie ai glutei. Alla fine delle orecchie ci sono mode modeste leggermente più piccole di quelle di una spazzola strettamente imparentata. La coda ha un ruvido ciuffo di pelo nero. L'arbusto mantiene la coda bassa durante la corsa, quindi si differenzia per questo aspetto dalla donnola che corre eretta.Una particolarità dei cinghiali sono le creste ossee e le verruche sul muso. I canini inferiori dell'arbusto non sono particolarmente vistosi, ma i canini superiori sono affilati e crescono fino a circa sette pollici di lunghezza. Ci sono un totale di 40-44 denti. La specie ha la dentatura tipica di un animale onnivoro e le punte dei suoi guanciali sono arrotondate. Distribuzione e habitat La malattia peninsulare si estende dal Sud Sudan, Eritrea, Etiopia e Somalia all'Africa sudorientale, alle parti orientali e meridionali della Repubblica Democratica del Congo, Malawi, Zambia, Zimbabwe, Mozambico e Swaziland. Ci sono anche ceppi isolati in Angola. In Sud Africa, la specie si trova nelle parti settentrionali e orientali del paese e come ceppo separato nelle province delle capitali orientali e occidentali nelle parti meridionali del paese. È probabile che le popolazioni del Madagascar, delle Comore e di Mayotte abbiano avuto origine da piantagioni.Gli arbusti si trovano in una varietà di ambienti dal livello del mare alle montagne. La vegetazione nei suoi habitat è piuttosto densa. Gli arbusti si trovano nelle foreste di montagna degli altopiani etiopi e nelle montagne del ramo occidentale del cimitero dell'Africa orientale. Nel Kilimangiaro sono stati osservati arbusti ad altitudini fino a 4.000 metri. Nei Paesi Bassi, la specie vive nelle foreste a galleria, nelle pianure alluvionali, nelle paludi, negli arbusti e nei boschi. Gli arbusti possono vivere anche nelle aree agricole, sono comuni e diffusi. Non è in pericolo e non si ritiene che sia attualmente a rischio nella maggior parte della gamma. Apparentemente gli arbusti sono diminuiti in alcune aree a causa della caccia e della distruzione dell'habitat, ma in alcuni luoghi il loro numero è persino aumentato. Nell'arcipelago delle Comore e in Madagascar, gli arbusti prosperano e rappresentano una minaccia per la natura originaria delle isole.

Stili di vita

Gli arbusti sono prevalentemente notturni perché durante la notte vengono in terreno aperto. Nelle foreste e nei boschetti possono spostarsi anche durante il giorno se non sono perseguitati. durante i mesi invernali gli arbusti possono spostarsi anche al mattino presto e in tarda serata. Gli arbusti vivono come gruppi familiari, guidati da un adulto ka