Olli Åvenlahti

Article

August 18, 2022

Olli Antero Ahvenlahti (Helsinki, 6 agosto 1949) è un pianista, compositore, arrangiatore e direttore d'orchestra finlandese. Ha lavorato come direttore d'orchestra di Yleisradio negli anni '90. Durante la sua carriera, Åhvenlahti ha suonato in sottofondo con numerosi artisti finlandesi ed è stato, ad esempio, nella UMO Jazz Orchestra e negli anni '70 è stato attivamente coinvolto nella musica jazz finlandese. È stato il direttore dell'Helsinki Comedy Theatre Arena. Åvenlahti è diventato un artista freelance nel giugno 2008. Åvenlahti ha anche lavorato come compositore. Ha composto canzoni, ad es. Qualificazioni Eurovision della Finlandia. Le canzoni di Åland sono state interpretate da es. Vesa-Matti Loiri, Arja Koriseva, Irina Milan, Heikki Kinnunen, Fredi, Kristiina Halkola, Jukka Sipilä, Paula Koivuniemi, Kai Hyttinen, Pepe Willberg e Johanna Iivanainen A metà degli anni '70, Ahvenlahti ha inciso due dischi da solista, The Poet e Bandstand . Dalla prima menzione, in particolare "Grandma's Rocking Chair" divenne famoso e finì, tra l'altro, nella collezione di CD di acid jazz inglese. Åvenlahti è anche ricordato come il pianista di sottofondo di Jean-Pierre Kusela, interpretato da Vesa-Matti Loir, nel ruolo di Puppe. Ha anche un piccolo ruolo nel film Vääpeli Körmy – La mia battaglia. La Finnish Jazz Association ha assegnato ad Åland il premio Yrjö nel 1975.

Concorsi di canzoni dell'Eurovision

Åvenlahti ha agito come direttore di Yleisradio nelle qualificazioni finlandesi sei volte e nei concorsi canori dell'Eurovision sette volte tra il 1990 e il 1998, fino a quando l'uso di una grande orchestra nel concorso canoro è stato interrotto. Inoltre, Ahvenlahti ha composto due volte una canzone per le qualificazioni finlandesi: "Unending song" eseguita da Irina Milani per le qualificazioni del 1980 e "Sulta laulun sain" eseguita da Arja Koriseva per le qualificazioni del 1993. Åvenlahti ha anche lavorato come commentatore arguto di Yleisradio nel 1995 e nel 1997, quando la Finlandia ha dovuto prendersi una pausa dalla competizione canora a causa di uno scarso punteggio medio.

Vita privata

Il padre di Olli Ahvenlahti era Igor Ahvenlahti (1920–1996), il manager pubblicitario di lunga data delle Ferrovie dello Stato. Åvenlahti è stato sposato due volte; con l'attrice Liisa Paatso nel 1981–1999 e con il giornalista Marjo Rein nel 2004–2014. Dalla sua unione con Liisa Paatso, Ahvenlahti ha una figlia, Nelli Ahvenlahti.

Pseudonimi

Kapylä Keijo pupo

Discografia

1975: palco dell'orchestra 1976: Il poeta 1981: Basato su un romanzo 1986: Il modo in cui cammini 2017: pensare, fischiare

Fonti

Vieni in Finlandia – Poster e viaggi / Affischer & resor 1851–1965. ed. Londen, Magnus & Enegren Joachim & Simons, Ant. Otava, Keuru 2007.

Riferimenti

In tema altrove

La produzione della composizione di Olli Ahvenlahti nella Fonoteca finlandese (1901–1999) Archivio Yle Living: Olli "Puppe" Åhvenlahti è stato un precursore del jazz