Muhammad Ajub Khan

Article

May 16, 2022

Mohammad Ajub Khan (anche Ayub Khan, 14 maggio 1907 - 19 aprile 1974) è stato il leader politico del Pakistan dal 1958 al 1969. È diventato comandante in capo delle forze armate pakistane nel 1951 ed è stato il più giovane generale e maresciallo militare dell'esercito pakistano storia. Ha guidato il primo colpo di stato militare del Pakistan nel 1958. Aveva ricevuto la sua formazione nell'esercito indiano britannico. Khan ha firmato un accordo con l'India sul sistema di irrigazione del Punjab. Il progetto è stato finanziato dalla Banca Mondiale nel 1960. Khan ha attuato una riforma agraria volta a migliorare le condizioni di vita degli inquilini e a liberare con la forza le eccedenze agricole per la ridistribuzione. Le quantità massime erano di 200 ettari nelle aree irrigue e di oltre 400 ettari nelle altre aree. La riforma agraria ha fornito un impulso positivo alla ripresa economica del Pakistan. La crescita della produzione è stata rapida, del cinque per cento all'anno. Khan ha anche implementato una politica demografica in cui la pianificazione familiare è al primo posto. Khan ha introdotto una nuova costituzione nel 1962. L'opposizione si è lamentata della mancanza di libertà politica. Khan iniziò una guerra contro l'India nel 1965 a causa della situazione in Kashmir. Il Pakistan fu attaccato da forze corazzate il 1 settembre 1965. Ayub Khan accettò la proposta di mediazione sovietica e la guerra terminò il 22 settembre 1965. Lal Bahadur Shastri e Khan negoziarono a Tashkent sotto il primo ministro sovietico Alexei Kosygin nel gennaio 1966. Successivamente, La popolarità di Khan in Pakistan è diminuita e ha perso il braccio. Come presidente, ha mantenuto relazioni fredde con l'India e la guerra indo-pakistana nel 1965 è stata un punto di svolta nella sua carriera. Tuttavia, l'impopolare Khan non rinunciò al potere fino al 1969.

Fonti

Altrove su questo argomento Immagini o altri file di Mohammad Ajub Khan su Wikimedia Commons