Larry Holmes

Article

August 14, 2022

Larry Holmes (nato l'11 marzo 1949 a Cuthbert, in Georgia) è un pugile professionista americano e campione del mondo dei pesi massimi, soprannominato The Easton Assassin dopo la sua città natale di Easton, in Pennsylvania. Durante la sua carriera, ha tenuto i campionati mondiali WBC e IBF ed è rimasto imbattuto in ben 48 incontri (uno in meno dell'unico campione mondiale dei pesi massimi imbattuto, Rocky Marciano). Holmes ha 21 difese del titolo dei pesi massimi di successo, la seconda dietro a Joe Louis (25).

Carriera

Sali a Campione del Mondo WBC

Nella sua carriera amatoriale, Holmes ha combattuto 22 partite e ottenuto 19 vittorie. Ha servito come compagno di allenamento del campione del mondo dei pesi massimi Muhammad Ali prima di diventare professionista nel 1973. Dopo aver sconfitto Earnie Shavers in un combattimento di 12 round a Las Vegas il 25 marzo 1978 nel suo 27esimo incontro professionale, è stato in grado di sfidare il campione del mondo Ken Norton per il campionato dei pesi massimi WBC. Il 9 giugno 1978, Holmes entrò nella lotta a Las Vegas come perdente e vinse il campionato con una decisione divisa di 2-1 dopo un combattimento di 15 round. La partita tra Holmes e Norton è considerata una delle migliori partite di campionato del decennio.

Tempo come campione del mondo WBC

Holmes ha difeso per la prima volta il suo titolo WBC contro Alfredo Evangelista. Ha continuato a sconfiggere gli sfidanti Ossie Ocasio, Mike Weaver, Earnie Shavers, Lorenzo Zanoni, Leroy Jones e Scott LeDoux prima di affrontare il ritorno di Muhammad Ali nell'ottobre 1980. Due anni dopo il suo ultimo incontro, Ali si è allenato duramente e ha perso i chili accumulati per mettersi in condizione di gara. Quando il match è iniziato, però, il 30enne Holmes si è dimostrato più veloce del 38enne Ali, che ha dovuto rinunciare al match prima dell'inizio dell'11° round dopo aver aperto gli angoli degli occhi. Per la prima volta nella sua carriera, Muhammad Ali non è stato in grado di continuare la partita fino alla fine. L'arbitro della partita, l'allenatore di Ali e persino Holmes hanno poi affermato che avrebbero voluto che la partita finisse prima. Dopo la partita, Holmes è andato nello spogliatoio di Ali per incontrarlo e gli ha detto che era davvero dispiaciuto per averlo picchiato e che lo amava. Nonostante la sua vittoria, Holmes era depresso e in seguito disse che era più orgoglioso di "sparare con il giovane Al che di battere il vecchio Al. Dopo Ali, Holmes ha difeso con successo il suo campionato contro Trevor Berbick, Leon Spinks, Renaldo Snipes, Gerry Cooney, Randall "Tex" Cobb, Lucien Rodriguez, al fianco di Tim Witherspoon e Scott Frank.

Tempo come campione del mondo IBF

Holmes ha rinunciato al suo titolo WBC dopo aver litigato con il promotore Don King. Tuttavia, è stato riconosciuto come il campione della nuova IBF e ha difeso questo titolo contro James Smith, David Bey e Carl Williams fino a quando non ha perso il titolo il 21 settembre 1985 a Las Vegas contro lo sfidante Michael Spinks. Quando ha perso per la prima volta, Holmes era riuscito a combattere 48 volte da professionista imbattuto. Ring Magazine ha definito la partita la sorpresa dell'anno. Holmes affrontò nuovamente Spinks il 19 aprile 1986 all'Hilton Hotel di Las Vegas, una decisione 2-1 per Spinks. Dopo la sconfitta, ha annunciato il suo ritiro.

Tentativi di ritorno

Dopo essere stato in pensione per 1,5 anni, Holmes è tornato sul ring contro Mike Tyson come sfidante per i campionati del mondo WBC, IBF e WBA. La partita si è conclusa già al quarto round con la vittoria di Tyson per KO tecnico dopo che Holmes è stato sulla tela tre volte durante il round. Ancora una volta, Holmes ha avuto il tempo di porre fine alla sua carriera, ma è tornato nel 1991. Dopo aver vinto sei incontri, incluso l'ex campione dei pesi massimi WBO Ray Mercer,