Stazione Spaziale Internazionale

Article

August 10, 2022

La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) è una stazione spaziale permanentemente presidiata in orbita attorno alla Terra. La stazione è una continuazione delle stazioni spaziali statunitensi Skylab e sovietiche Mir e Saljut. La stazione spaziale è un progetto congiunto delle amministrazioni spaziali di Canada, Europa, Giappone, Russia e Stati Uniti. La Finlandia non partecipa al finanziamento della stazione spaziale, sebbene sia membro dell'Agenzia spaziale europea. La stazione spaziale orbita intorno alla Terra a un'altitudine compresa tra 355 e 368 chilometri. La stazione è separabile dalla Terra ad occhio nudo. La stazione è occupata dal 2000. Il suo utilizzo è stato finanziato almeno fino alla metà degli anni 2020.

Storia

Vent'anni prima del progetto ISS nel luglio 1975, l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti operavano un volo congiunto Apollo-Soyuz. È stato un progetto accuratamente preparato e realizzato. Le soluzioni tecniche e operative acquisite in esso sono state in grado di essere utilizzate nel progetto ISS, anche se il progetto Apollo-Soyuz era atteso da tempo. Il progetto della stazione spaziale è iniziato nel 1983 quando il presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan ha proposto di costruire la stazione spaziale Freedom come progetto della NASA. Doveva costare 8 miliardi di dollari e sarebbe stato operativo all'inizio degli anni '90. Da allora, la stazione spaziale è stata ribattezzata Space Station Alpha e il progetto è diventato internazionale. Le dimensioni della stazione sono state ridotte, i costi sono aumentati al di sopra del prezzo massimo senza la fabbricazione di alcuna parte. Il progetto è stato trasferito da McDonnell-Douglas a un contratto Boeing. Sotto il presidente Clinton, la stazione fu ribattezzata l'attuale, abbreviata ISS. La Russia si unì alla costruzione della stazione spaziale e il piano per la stazione spaziale sovietica Mir-2 fu scelto come architettura. La maggior parte dei moduli della stazione è prodotta in Russia per motivi di costi e competenze. Grazie al design modulare, alla stazione possono essere collegati moduli molto diversi di fornitori diversi. La prima parte della ISS, Zarja, è stata lanciata nel 1998. Il successivo volo dello space shuttle STS-88 è stato lanciato a bordo dello space shuttle Unity. Sullo stesso volo, la navetta spaziale è stata utilizzata per collegare tra loro i moduli e la stazione può considerarsi nata. La ISS è stata in gran parte completata nel 2010. La navetta spaziale, che era parte integrante della costruzione, è terminata nel 2011. La costruzione è stata ostacolata dalla distruzione della navetta spaziale Columbia durante il volo di ritorno nel 2003. L'agenzia spaziale russa è stata l'operatore più importante della ISS da quando lo shuttle è terminato all'inizio di luglio 2011. Gli Stati Uniti stanno dando il maggior contributo finanziario. La capacità di trasporto e la scarsa capacità di carico dei tre veicoli spaziali della Soyuz pongono limiti alle operazioni. L'ESA europea e la JAXA giapponese sono attori marginali. Nell'ESA, la Francia ha iniziato a chiedere all'inizio del 2011 che tutti i paesi dell'ESA, o forse tutti i paesi dell'UE, contribuissero al costo dell'utilizzo dell'ISS nell'Europa occidentale. Anche qui il problema è che entro il 2020 solo pochi veicoli spaziali dell'ESA potranno accedere alla stazione ISS, poiché la maggior parte dei posti Soyuz è stata venduta a veicoli spaziali russi e statunitensi e alcuni a turisti spaziali. Né il fatto che ci siano solo una mezza dozzina di cittadini dei paesi SEE nella forza astronautica dell'ESA rende l'obbligo europeo generale di pagare.fonte? L'Agenzia spaziale brasiliana è stata coinvolta nel progetto dal 1997 al 2007, ma poi si è ritirata.

Il futuro

Nel 2018, il piano è di continuare l'operazione della stazione nella sua forma attuale e la situazione finanziaria è la seguente. La componente americana (USOS) sarà finanziata fino al 2025. Per la parte russa (ROS), Roskosmos raccomanda di continuare fino al 2024. Se la stazione spaziale ISS cessa di essere utilizzata, è probabile che venga lanciata attraverso l'atmosfera nell'Oceano Pacifico. Sono stati inoltre predisposti altri piani per il futuro della stazione inoltrare. 2016 La Nasa ha annunciato che è possibile che non lo farai