giapponese

Article

August 10, 2022

Il giapponese (giapponese 日本語, Nihongo, nippongo ascolta pronuncia (aiuto)) è una lingua giapponese parlata principalmente in Giappone. Esistono diverse teorie su possibili lingue correlate, tra cui le lingue coreane e altaiche sono state considerate come possibili lingue correlate. Circa 128 milioni di persone parlano giapponese come lingua madre. Forma la lingua delle lingue giapponesi insieme alla lingua di Okinawa e ad altre lingue parlate nelle isole Ryūkyū. Alcuni studiosi considerano le lingue giapponesi solo come dialetti l'una dell'altra e quindi come un'unica lingua, e quindi il Giappone diventa la più grande lingua isolata del mondo. Per morfologia, il giapponese è una lingua agglutinante come il finlandese. È probabilmente la cosa più difficile per gli occidentali imparare i caratteri kanji giapponesi in giapponese, che contano fino a decine di migliaia. Tuttavia, il Ministero della Pubblica Istruzione giapponese ha definito i kanji più comuni (giapponese 常用 漢字, jōyō kanji, letteralmente "caratteri cinesi per uso generale"), che comprendono 2.136 caratteri. In Giappone, 1.006 di questi vengono insegnati nei primi sei anni della scuola primaria ei restanti 1.130 nell'istruzione secondaria nei sei anni successivi.

Scrittura

Il giapponese è scritto utilizzando tre diversi set di caratteri. I set di caratteri sono hiragana, katakana e kanji. I primi due sono alfabeti di sillabe simili, ciascuno con 46 caratteri (71 caratteri a seconda del metodo di calcolo) e utilizzati per scopi leggermente diversi. Il terzo è un set di caratteri ideogramma dalla Cina.

Struttura sonora

Consonanti

I suoni tra parentesi sono allofoni di altri fonemi nelle parole originali giapponesi, ma possono apparire fonemicamente nei prestiti. Questi allofoni sono i seguenti: / s t / prima / i / e / sj tj / sono [ɕ tɕ] / z d / prima / i / e / zj dj / sono [ʑ dʑ], ma nella maggior parte dei dialetti questi due sfondi sono neutralizzati e si verificano in libera variazione l'uno con l'altro / d / prima / u / is / z /, ma nella maggior parte dei dialetti / zu du / sono anche neutralizzati l'uno con l'altro / h / prima / i / e / j / is [ç] e prima / u / [ɸ] co-articolati insieme all'arrotondamento vocalico, notevolmente a seconda del dialetto e dell'ambiente. È più spesso pronunciato come tremulante monobasico apicale, alveolare [ɾ] o postalveolare [ɾ̠]. Laterale [l] è una variante comune in tutti gli ambienti, specialmente all'inizio dell'enunciazione e prima di /i/o /j/. Altri valori vocalici osservati includono l'approssimazione alveolare [ɹ], il clicillum alveolare [d], il tremulante monoculare retroflesso [ɽ], la fricativa laterale [ɮ] e il clicile retroflesso [ɖ]. / g / può anche suonare come nasale [ŋ]. La scelta tra [ɣ] e [ŋ] può dipendere dalla classe sociale, dall'età o dalla posizione di chi parla. per esempio 海 “mare” / umi /> [ɯmʲi], 餃子 “fritto muto” / ɡjoːza /> [ɡʲoːza]. / N / è una nasale morale a fine byte il cui valore sonoro dipende dal suono successivo. Il suo valore sonoro varia come segue: bilabiale [m] prima dei bilabiali / p b m / laminare [n] prima delle coronali / d t ts n / apicale [n̺] prima / r / debito [ŋ] davanti ai debitori / k g / una sorta di vocale nasale prima delle vocali, approssimazioni / j w /, liquida / r / e fricative [ɸ, s, ɕ, ç, h]. Questa pronuncia può essere descritta dalla notazione [ɰ̃].I geminati giapponesi, o doppie consonanti, sono spesso descritti da uno speciale "morfonema", / Q /, che nella grafia giapponese corrisponde al piccolo tsu-Mora (っ), o sokuon .

Vocali

Il Giappone ha cinque anni