Giorgio Caposquadra

Article

August 18, 2022

George Edward Foreman (Marshall, 10 gennaio 1949) è un pugile statunitense. Da dilettante, ha vinto l'oro alle Olimpiadi del Messico del 1968 e da professionista è riuscito a diventare due volte il campione del mondo dei pesi massimi. Foreman ha iniziato la sua carriera professionale poco dopo la sua vittoria olimpica ed è diventato il campione del mondo dei pesi massimi nel 1973 dopo aver sconfitto Joe Frazier per KO tecnico nel secondo round dell'incontro noto come Sunshine Showdown. Ha difeso il suo titolo due volte prima di perderlo contro Muhammad Ali nel 1974 nel famoso match Rumble in the Jungle. Ha combattuto solo una manciata di volte dopo, subendo la seconda sconfitta della sua carriera contro Jimmy Young, prima di ritirarsi nel 1977. Foreman è tornato a sorpresa nel 1987, dieci anni dopo il suo ultimo incontro, e nel 1994 ha vinto il suo secondo titolo mondiale eliminando il campione del mondo WBA e IBF di Michael Moorer. All'epoca aveva 45 anni, il che lo rende il più anziano campione dei pesi massimi di tutti i tempi. Successivamente, ha difeso il suo titolo alcune volte fino al suo secondo ritiro nel 1997, quando ha subito una sconfitta contro Shannon Briggs mentre difendeva il titolo mondiale WBU. Dopo la sua carriera di pugile, Foreman ha fatto fortuna vendendo barbecue realizzati a suo nome.

Vita e carriera

Carriera giovanile e amatoriale

George Edward Foreman è nato il 10 gennaio 1949 a Marshall, in Texas, ma è cresciuto nella capitale dello stato, Houston. Il nome di suo padre era Leroy Moosehead, ma ha preso il suo cognome da parte paterna, JB Foreman. Era il quinto dei sette figli della famiglia ed è cresciuto in condizioni precarie. Il suo patrigno era un ferroviere che spesso beveva tutto il suo stipendio. George ha abbandonato la scuola all'età di 13 anni, ma non è stato coinvolto in attività criminali, perché si è interessato al servizio di animazione giovanile, di cui aveva sentito parlare in televisione. La paga era di $ 30 al mese e, di età compresa tra i 16 ei 18 anni, Foreman finì la scuola e lavorò in Oregon e California durante il suo servizio. Foreman aveva 18 anni quando iniziò a boxare. Mentre era in servizio attivo in Oregon, ha litigato con un altro giovane e il supervisore del gruppo e pugile Doc Broadus ha notato il suo potenziale. Fu il primo a sviluppare la tecnica di Foreman. Foreman ammirava Jim Brown e inizialmente voleva diventare un giocatore di football famoso, ma ha deciso di provare la boxe in un programma professionale per mostrare ai suoi amici che non è un codardo. Con l'allenamento, il peso di Foreman è sceso da 113 chilogrammi a meno di 100 chilogrammi. Ha iniziato la sua carriera amatoriale nel febbraio 1967 e ha vinto 21 delle 24 partite giocate. Foreman è riuscito a vincere il campionato amatoriale americano nel 1968. La macchia è stata lasciata dai discus nell'incontro di boxe tra Germania Ovest e Stati Uniti Albert Sandellin è stato l'allenatore di Foreman durante la sua carriera da dilettante. Appena un anno e mezzo dopo aver iniziato la sua carriera amatoriale, all'età di 19 anni e con 24 partite, Foreman vinse l'oro alle Olimpiadi del Messico del 1968. Lo stesso Foreman ha detto che di tutti i suoi successi, forse il più che apprezza è l'oro olimpico che ha vinto inaspettatamente. Nelle partite ha vinto prima Lucja Trela ​​dalla Polonia con i punti dell'arbitro 4-1, poi Ion Alexe dalla Romania con un ko tecnico al terzo turno e Giorgio Bambini dall'Italia con un ko al secondo turno. Nella partita finale, Foreman ha sconfitto al secondo turno l'Unione Sovietica Ionas Tšepulis per KO tecnico. Sul podio, Foreman ha scaldato il cuore di molti americani patriottici sventolando una piccola bandiera americana in mano. Molti si sono indignati quando Tommie Smith e John Carlos hanno alzato in aria i pugni coperti di guanti neri sul podio agli stessi Giochi Olimpici. Loro j