Lotta del secolo

Article

August 14, 2022

The Fight of the Century è stato un incontro di boxe che ha avuto luogo l'8 marzo 1971 al Madison Square Garden di New York negli Stati Uniti tra il campione del mondo Joe Frazier e lo sfidante Muhammad Ali. La posta in gioco era il campionato del mondo dei pesi massimi. Per la prima volta nella storia della boxe, c'erano due campioni del mondo dei pesi massimi imbattuti uno di fronte all'altro, poiché Ali aveva perso il suo campionato nel 1967 senza perdere un incontro dopo aver rifiutato di partecipare alla guerra del Vietnam. La partita è durata un intero 15 ° round. Ali ha controllato l'inizio del combattimento con il movimento, ma Frazier è riuscito a prendere il controllo del combattimento nel mezzo e buttare Ali sulla tela nell'ultimo round. Joe Frazier è stato dichiarato vincitore ai punti. Ali e Frazier si sono incontrati altre due volte dopo il Fight of the Century in partite conosciute come Super Fight II e Thrilla a Manila. La loro serie di tre incontri è ampiamente considerata un classico nella storia della boxe.

Organizzazione e attenzione dei media

Dopo che Ali si rifiutò di entrare in guerra nel 1967, la sua licenza di boxe fu revocata per quasi 3 anni. Dopo che Ali ha riguadagnato la licenza nel 1970, aveva sconfitto due avversari più facili, Jerry Quarry in un combattimento di tre round e Oscar Bonavena, che è durato fino al quindicesimo round contro Ali. Frazier, invece, era diventato il campione del mondo incontrastato di entrambi i sindacati (WBA e WBC) dopo aver sconfitto Jimmy Ellis nella partita del campionato WBA. In precedenza, aveva tenuto il NYSBC World Championship riconosciuto dalla WBC. Dopo la lotta tra Frazier ed Ellis, Muhammad Ali ha consegnato a Frazier la cintura del titolo mondiale WBC, dopo aver appena annunciato il suo ritiro definitivo dal ring. Tuttavia, ha annullato la sua decisione e si è deciso di organizzare un incontro tra i due. Il match tra Ali e Frazier era già stato programmato prima che fosse confermato il ritorno di Ali, quando la scelta del luogo aveva lo scopo di aggirare la sua mancanza di licenza. Sono state cercate possibili posizioni per le partite al di fuori degli Stati Uniti e ad un certo punto è stata anche suggerita una partita su un aereo. Entrambi i combattenti furono pagati $ 2,5 milioni in tasse di partita, considerate inaudite all'epoca. Ad esempio, l'editorialista del New York Post Milton Gross ha descritto la sua sorpresa affermando che nella storia del mondo dello spettacolo "cinque milioni non sono mai stati pagati per una notte di lavoro". Questa è stata la prima volta nella storia della boxe che due combattenti dei pesi massimi imbattuti si sono incontrati in una partita del campionato del mondo e la partita è stata protagonista dei media. La lotta stessa aveva un valore simbolico per il popolo. Prima del combattimento, Ali, che non era andato alla guerra del Vietnam, è emerso come rappresentante della nazione contro la guerra, giovane e nera, mentre Frazier è servito da simbolo per conservatori, patrioti e bianchi che hanno difeso la guerra. Lo sfidante Ali ha influenzato la creazione del confronto chiamando Frazier "Zio Tuomo" (ing. Uncle Tom), che significa un nero che umilia i bianchi, ed è uno dei peggiori nomi che una persona di colore può usare per insultare un'altra persona di colore. Oltre a "Zio Tuomo", Ali ha detto che Frazier è un avversario più facile di Jerry Quarry e lo ha definito "incivile" e "gorilla". L'attacco personale è stato notato anche dai media. Ad esempio, il giornalista del New York Daily News Dick Young lo ha condannato come un tentativo di "imbiancare" Frazier. Nei giorni precedenti la partita, la popolarità di Ali crebbe ed era spesso circondato da ammiratori mentre camminava per le strade di New York. Per garantire la sicurezza del pugile, gli organizzatori della partita hanno ordinato allo sfidante di rimanere nel suo spogliatoio al Madison Square Garden per tutta la giornata della partita, cosa che, secondo l'allenatore di Ali Angelo Dundee, lo ha scoraggiato. Tuttavia, questo non era visibile all'esterno, perché nella visita medica prima della partita