La cattività di Babilonia

Article

August 18, 2022

La cattività di Babilonia (nell'antica traduzione della Bibbia, la cattività di Babele) fu l'esilio degli ebrei a Babilonia in Mesopotamia. Cominciò nel 597 aC, quando Nabucodonosor II conquistò per la prima volta Gerusalemme e terminò con Ciro il Grande che conquistò Babilonia nel 539 aC.

Il destino di Giuda

Il Regno di Giuda, che era più piccolo di Israele, resistette ai conquistatori più a lungo di Israele e si espanse persino tra il 930 e il 730 aC. La Bibbia parla di re profeti obbedienti al Dio dei padri, così come di governanti malvagi come Athaliah, la figlia di Acab re d'Israele, che governò Giuda negli 850 aC. dopo e a causa della sua fede in Baal furono uccisi. Il regno di Giuda divenne vassallo dell'Egitto prima di Nabucodonosor II, re di Babilonia, nel 587 a.C. distrusse il tempio di Gerusalemme e portò in cattività una gran parte del popolo a Babilonia.Secondo la Bibbia, Nabucodonosor II prese in cattività una gran parte degli abitanti di Gerusalemme a Babilonia durante il regno del re Jehoiah di Giuda, lasciando solo il poveri per rimanere lì. Più tardi, nel 19° anno del regno di Nabucodonosor, sotto Sedechia, Gerusalemme fu completamente distrutta dopo l'assedio e l'intera popolazione fu portata in esilio.Quando il re Ciro il Grande di Persia conquistò Babilonia, concesse agli ebrei il diritto di tornare in Giuda . Allo stesso tempo, diede loro il permesso di ricostruire anche il Tempio di Gerusalemme, ma non fu costruito fino al regno di Dario. Secondo il professor Simo Parpola, gli ebrei avevano abbracciato in pieno la cultura e la religione babilonese, ei tornati di Giuda li hanno portati con sé un po' così come sono, fino alla nostalgia nostalgica del cristianesimo in "Terra Santa". Questa metafora si verifica anche in seguito nel contesto dei trasferimenti di frontiera, ad esempio nei Balcani, nel contesto della questione careliana estradata, e nel contesto dei trasferimenti forzati all'interno dell'Unione Sovietica. La cattività di Babele è anche chiamata la cattività di Avignone, cioè il periodo 1309-1377, quando i papi di Roma erano in esilio involontario ad Avignone, in Francia.

Vedi anche

Il calendario ebraico Nuova Babilonia Fonti

Altrove sull'argomento

Peltonen, Mauno: La cattività di Babele e il momento della distruzione di Gerusalemme La Bibbia: Ger. 25: 11–12; Ger. 29:10 La Bibbia: Zac. 1: 7.12; Sak. 7: 1–5