Stazione Spaziale

Article

May 21, 2022

La stazione spaziale è una struttura artificiale che permette all'uomo di vivere nello spazio. La stazione spaziale è stata inventata dal russo Konstantin Tsiolkovski all'inizio degli anni '20. La stazione spaziale ha spesso molte parti ed è composta da moduli. Le stazioni spaziali costruite finora sono state localizzate nelle orbite poco profonde della Terra, cioè da 200 a 400 chilometri sul livello del mare. Finora, un singolo astronauta è stato in grado di vivere in una stazione spaziale per meno di 2 anni alla volta. Le stazioni spaziali non hanno razzi ad alta spinta, ma diversi razzi più piccoli per regolare l'altezza orbitale e la posizione della nave secondo necessità. Le stazioni spaziali sono il più grande veicolo spaziale artificiale.

Stazioni spaziali

(le date sono quando le stazioni erano occupate) Stazioni spaziali di Saljut (Unione Sovietica, 1971-1986) Saljut 1 (1971, 1 equipaggio e 1 attracco fallito) Saljut 2 / Almaz (1973, rotto subito dopo il lancio) Cosmos 557 (1973, cadde a terra 11 giorni dopo il lancio) Saljut 3 / Almaz (1974, 1 equipaggio e 1 attracco fallito) Saljut 4 (1975, 2 equipaggi) Saljut 5 / Almaz (1976-1977, 2 equipaggi e 1 attracco fallito) Saljut 6 (1977-1981, 16 equipaggi (5 a lungo termine, 11 a breve termine e 1 attracco fallito)) Saljut 7 (1982–1986, 10 equipaggi (6 a lungo termine, 4 a breve termine e 1 attracco fallito) Skylab Space Station (USA, 1973–1974, 3 equipaggi) Mir Space Station (Unione Sovietica / Russia, 1986–2000, 28 equipaggi a lungo termine) Stazione spaziale internazionale (ISS) (Stati Uniti, Russia, Giappone, ESA, Canada, Brasile, Italia 2000-, 22 equipaggi a lungo termine (ormai?)) è stata completata nel maggio 2011. I cinesi l'amministrazione spaziale testerà la sua stazione spaziale nazionale Tiangong su un volo senza pilota a partire dal 30 settembre 2011. L'Agenzia spaziale indiana ha iniziato i lavori di sviluppo della propria stazione spaziale.

Stazioni spaziali occupate

Navi per la manutenzione di veicoli spaziali senza pilota

Navi cargo attualmente in uso

HTV - Nave per la manutenzione della stazione spaziale ISS sviluppata dalla JAXA del Giappone. Progresso - Navi di servizio per le stazioni Saljut, Mir e ISS. Il Progress è stato lanciato in Unione Sovietica e ha continuato ad essere utilizzato dall'Agenzia spaziale russa. SpaceX Dragon - Una nave di manutenzione privata progettata da SpaceX. La nave ha iniziato il traffico commerciale verso la Stazione Spaziale Internazionale nell'ottobre 2012. Dragon è attualmente l'unica nave mercantile in grado di tornare in superficie e quindi tornare a terra, ad es. risultati della ricerca e attrezzature da riparare. Il modello con equipaggio della capsula ha effettuato un volo di prova senza pilota verso la stazione nella primavera del 2019. Cigno

Ex navi di servizio

ATV - Nave per la manutenzione di veicoli spaziali ISS effettuata dall'ESA. Il primo volo ha avuto luogo nel 2008. Non sono previsti nuovi voli ATV Space Shuttle

Narrativa e Scienza

Un gran numero di stazioni spaziali immaginarie sono diventate note nei film dagli anni '20 e nelle serie televisive dagli anni '50, nella letteratura già alla fine del XIX secolo. Lo scienziato russo Konstantin Tsiolkovski fece la prima descrizione tecnico-scientifica della stazione spaziale alla fine del XIX secolo.

Fonti