Anne Marie Schwarzenbach

Article

July 1, 2022

Annemarie Schwarzenbach (23 maggio 1908 Zurigo, Svizzera – 15 novembre 1942 Sils im Engadin/Segl, Svizzera) è stata un'autrice, giornalista, fotografa e viaggiatrice svizzera che ha pubblicato diversi romanzi durante la sua breve vita, oltre a più di 300 articoli e 5.000 fotografie dai suoi viaggi in Europa, Asia, Africa e Stati Uniti. Oltre alla sua eredità letteraria e artistica, Schwarzenbach è considerata un modello lesbico che si è vestita in modo androgino per tutta la vita e ha sfidato l'immagine tradizionale delle donne.

Vita

Giovani

Annemarie Schwarzenbach è nata a Zurigo nel 1908. Era la terza figlia del ricco produttore tessile Alfred Schwarzenbach e Marie Wille. Sua madre Marie era la figlia del generale Ulrich Wille. Annemarie aveva un fratello maggiore, una sorella maggiore e due fratelli minori. Nel 1912 la famiglia si trasferì da Zurigo a Horgen, dove Annemarie trascorse l'infanzia e la giovinezza. La famiglia era una delle più ricche della Svizzera e Annemarie crebbe in una lussuosa tenuta sulle rive del Lago di Zurigo. Il fratello minore di Annemarie, Hans, divenne un uomo d'affari e un cavallo da corsa che vinse l'argento olimpico a Roma nel 1960. Gli Schwarzenbach mostravano un'alta cultura e allevavano i loro figli in modo non convenzionale. La madre di Annemarie, Marie, era bisessuale, che aveva anche una relazione con la cantante d'opera tedesca Emmy Krüger.

Studio e primi romanzi

Schwarzenbach ha iniziato i suoi studi universitari all'Università di Zurigo, ma ha anche trascorso due semestri a Parigi, dove ha studiato filosofia e psicologia oltre alla storia. Schwarzenbach ha conseguito il dottorato nell'aprile 1931. La sua tesi ha affrontato l'Alta Engadina nel Medioevo e nell'età moderna. Nello stesso anno pubblica in Svizzera anche il suo primo romanzo, Freunde um Bernhard. Fu ben accolto Nel 1930 Schwarzenbach aveva iniziato la sua lunga relazione con la famiglia dello scrittore Thomas Mann. Era particolarmente vicino ai figli dello scrittore Erika e Klaus. Nella famiglia Schwarzenbach, l'amicizia con Mannei non era considerata molto buona. La stessa Annemarie, come Mannie, si oppose fermamente al nazionalsocialismo, per il quale sua madre simpatizzava comunque. Schwarzenbach ha avuto anche una breve relazione con Erika Mann, che l'ha lasciata per un'altra donna. Successivamente, Schwarzenbach divenne più amico di Klaus Mann, che a sua volta lo introdusse alla morfina. Schwarzenbach soffrì di dipendenza per il resto della sua vita. Schwarzenbach rimase a Berlino dall'autunno 1931 alla primavera del 1933. Lì pubblicò anche il suo secondo romanzo, Lyrische Novelle. Schwarzenbach fu espulso dalla Germania perché sosteneva la rivista Die Sammlung fondata da Klaus Mann.

Diversi viaggi in giro per il mondo

Nell'ottobre del 1933 Schwarzenbach intraprese il suo primo lungo viaggio, durante il quale viaggiò attraverso la Turchia verso la Siria, l'Iraq e la Persia, dove partecipò a scavi archeologici. Durante il viaggio Schwarzenbach è diventato un fotoreporter, poiché le foto che ha scattato sono state pubblicate sui giornali svizzeri. Nell'ottobre 1933, il settimanale Zürcher Illustrierte utilizzò le immagini di Schwarzenbach nella sua storia in prima pagina.Nel settembre 1934 Schwarzenbach viaggiò con Klaus Mann a Mosca, dove parteciparono a un congresso di scrittori sovietici. Dalla Russia, Schwarzenbach ha viaggiato in treno fino a Teheran. Schwarzenbach tornò nel maggio 1935 in Persia, dove sposò il diplomatico francese Claude Clarac. Grazie al matrimonio, alla cittadinanza e al passaporto diplomatico di Schwarzenbach. Schwarzenbachin ha vissuto con Clarac per diversi mesi e ha suscitato scalpore anche per la sua relazione con la figlia di un diplomatico turco. In Persia, ha anche iniziato a scrivere il romanzo autobiografico Tod in Persien, che non è stato pubblicato fino al 1998. Tuttavia, lo ha curato in Das Glückliche Tal (1940), una combinazione di diario di viaggio, autobiografia e critica sociale. malattie e farmaci