re

Article

May 20, 2022

Un re o un re è il nome di un sovrano che governa un grande regno. Una monarchia è un tipo di governo in cui una persona chiamata re governa sempre e ha sempre ereditato la sua base da un'altra persona. I re dovrebbero avere una forte monarchia in diversi paesi o la loro posizione dovrebbe essere cerimoniale. La famiglia reale è chiamata dinastia, un re che governa su molti altri re è chiamato imperatore e la moglie di un re è chiamata regina. I figli di un re sono chiamati Shahpour e le sue figlie sono chiamate Shahdokht. La maggior parte del figlio maggiore di un re viene scelta per continuare il regno della dinastia dopo la sua morte o rimozione. Il figlio maggiore che viene scelto come ultimo successore durante la vita del padre è chiamato principe ereditario o successore. I paesi governati dalla monarchia sono chiamati monarchie.

Vocabolario

Shah è un'antica parola che viene detta e scritta allo stesso modo in altre lingue iraniane. Questa parola era anche Shah in lingua pahlavi. Questa parola era l'antica lingua dell'antico persiano e avestico nella forma di xšathra, che nel tempo è diventata una forma più semplice del re nel persiano moderno. La radice di questa parola può essere derivata dallo stack avestico _xši che significa regola. Un'altra idea è che derivi dalla parola "Asha" nella letteratura antica (Pahlavi e antico persiano e nelle scritture della "religione Dabireh") significa la retta via (cioè colui che va sulla retta via). Shahriyar, Kasra e Khosrow sono tutte lettere usate in persiano per i re dell'Iran. La frazione della parola "Khosrow" è stata usata in modo speciale sul deficit di Noushin Ravan dai re sasanidi. Khosrow è stato utilizzato anche su Khosrow Parviz, uno dei re sasanidi. La parola re deriva anche dal persiano Pahlavi di Patkhashay o Patkhaha, che nell'antico persiano era formato nella forma di Peti Khashay Thiyeh o Peti Khashay; Era qualcuno che poteva guidare con la capacità di comandare. Nell'argomento conclusivo sulla parola re, si afferma: "Il carattere e il viso dovrebbero essere migliori e più grandi dei simili e dei coetanei". In epoca sasanide, questa parola non era usata come titolo cerimoniale e senza significato, ma per