اانیا

Article

May 18, 2022

I Samanidi (261-395 AH / 874-1004 d.C.) furono una dinastia di sovrani e sovrani persiani sunniti che governarono gran parte della Transoxiana per circa due secoli sotto il sigillo e il dominio dei califfi abbasidi. Il centro di questo governo era nel Khorasan e Farrood e, nella sua misura più ampia, governava su tutto l'attuale Afghanistan e su gran parte dell'attuale Tagikistan, Iran, Turkmenistan, Uzbekistan, Kirghizistan, Kazakistan e Pakistan. Elia sono stati fondati. Ognuno di loro controllava parte delle terre samanidi e governava come vassalli abbaside. Infine, nell'892, Ismail Samani, dopo aver rovesciato i Saffaridi, consegnò i Taheriani al califfo e trasformò l'intera regione Taheriana governata dai Samanidi in un unico sovrano del califfo, poiché i Saffaridi erano l'unico governo con un sigillo. il governo e l'ordine del califfo non erano saliti al potere e infatti avevano preso parte del territorio abbaside in Iran a forza di spada; Allo stesso tempo, gli sviluppi nel Khorasan hanno creato la situazione in modo tale che questa regione è passata sotto il comando di Ismail; Così, sebbene i Samanidi riconobbero legalmente il califfato, divennero virtualmente uno stato indipendente. Il governo samanide faceva parte del Medioevo iraniano, che portò al riemergere della cultura e della lingua persiana. Durante questo periodo, l'identità iraniana è stata ricostruita e adattata all'identità islamica. I Samanidi mostrarono un grande interesse per la scienza e l'arte, che alla fine portò all'ascesa di pensatori come Rudaki, Ferdowsi e Ibn Sina. Allo stesso tempo, Bukhara divenne una rivale di Baghdad e in termini di splendore attaccò la capitale degli Abbasidi, gli emiri samanidi si consideravano gli eredi degli imperatori sasanidi. Tuttavia, San Martino li considerava discendenti dei Parti; Poiché sostenevano che i loro discendenti appartenessero a Bahram Choobin, il loro legame con la famiglia Mehran, una delle sette famiglie Pahlavi (partiche) dell'era sasanide, è più probabile. L'autore del libro Geografia dei mondi dall'oriente all'occidente, che era esso stesso tra Khorasan e il contemporaneo del governo samanide, descrive la sua situazione amministrativa come segue: "Il regno di Khorasan fu separato nei tempi antichi e il regno di Transoxiana fu separato. Ora entrambi sono uguali, e l'emiro di Khorasan siede a Bukhara ed è da esso, è uno dei figli di Bahram, e lo chiamano il re dell'est, e tutto il suo popolo è suoi servitori, e nei confini di Khorasan sono re, e lo chiamano il re dei dintorni».

Data