lingua danese

Article

May 29, 2022

Il danese (danese: Dansk sprog) è una lingua germanica settentrionale parlata da circa 6 milioni di persone, che vivono principalmente in Danimarca, Groenlandia e Isole Faroe. È parlato anche da 50.000 danesi nella parte settentrionale dello Schleswig-Holstein in Germania, dove il danese è una lingua minoritaria. In Islanda, il danese viene insegnato nelle scuole insieme all'inglese come lingua straniera (a volte norvegese o svedese sostituisce il danese). In Nord e Sud America, in Argentina, Stati Uniti e Canada, le associazioni di lingua danese sono dinamiche. A causa dell'immigrazione e della sostituzione della lingua in Groenlandia, tra il 15-20% dei danesi parla la propria lingua madre. Come altre lingue germaniche del nord, il danese è un residuo dell'antica lingua norrena. L'antico norreno era la lingua comune tra i tedeschi in Scandinavia durante l'era vichinga. Il danese e lo svedese derivano dal dialetto norreno orientale, mentre il norvegese medio (prima di essere influenzato dal danese) e il bokmملl, insieme al faroese e all'islandese, fanno parte del norreno occidentale. Un'altra teoria recente, basata sulla comprensione reciproca, classifica i moderni danesi, svedesi e norvegesi come "scandinavi territoriali" e faroesi e islandesi come "scandinavi insulari". Sebbene le lingue siano comprensibili l'una con l'altra per iscritto, il danese ha ovvie differenze nel parlare svedese e norvegese, quindi la comprensione reciproca dipende dalla regione e dai dialetti di ciascuna lingua. Fino al XVI secolo, il danese era un continuum di dialetti dallo Schleswig allo Skونهne senza una lingua o un'ortografia standard. Insieme alla Riforma protestante e all'invenzione della stampa, si sviluppò una lingua standard basata sul dialetto di Copenaghen. Si diffuse in tutta l'istruzione e l'amministrazione del paese, ma il tedesco e il latino rimasero le lingue scritte più importanti fino al XVII secolo. Dopo che la Danimarca perse i suoi territori a favore della Svezia e della Germania, in Danimarca prese forma un movimento nazionalista e la lingua danese fu accettata come una parte importante dell'identità danese e presto furono realizzate importanti opere letterarie per la lingua nei secoli XVIII e XIX. Oggi gli antichi dialetti danesi sono estinti, anche se esistono diversi dialetti in base alla regione. La differenza principale è tra le generazioni, soprattutto tra le generazioni più giovani, che sono più innovative. La lingua danese contiene un gran numero di vocali, composto da 27 vocali separate.