Article

May 28, 2022

L'armeno (armeno: Հայերեն; Heeren) è una lingua indoeuropea parlata nella regione del Caucaso, in particolare in Armenia, nell'Artsakh e in altri paesi in cui gli armeni sono conosciuti come una comunità armena sparsa. Gli armeni usavano la scrittura siriaca o greca fino alla fine del IV secolo d.C., quindi la loro letteratura e la loro storia sono scritte in caratteri e lingua non armeni. Dopo il riconoscimento della religione di Cristo in Armenia e la cristianizzazione degli armeni, poiché la Bibbia di questa religione era in greco o siriaco, queste lingue furono parlate anche nelle cerimonie religiose delle chiese. In alcune chiese la Bibbia veniva tradotta e interpretata in armeno durante la cerimonia e recitata al pubblico.Miyaneh (in epoca sasanide) era del tutto familiare, era stata inventata. lingua armena In passato, lo status della lingua armena era incerto e, secondo Robert Afox, il più grande errore degli studiosi era che usavano solo il vocabolario della lingua armena per determinare lo status della lingua armena nella famiglia linguistica. La teoria comune all'epoca era che l'armeno fosse una delle lingue iraniane. Lo sviluppo linguistico ha vari fattori, che possono essere considerati nel caso della lingua armena come segue: Innanzitutto le trasformazioni interne che avvengono naturalmente e sono il risultato dell'evoluzione e del progresso del linguaggio. In secondo luogo, gli sviluppi esterni, la maggior parte dei quali avvengono attraverso l'indebitamento e sono il risultato di fattori esterni. Terzo, ci sono piccoli sviluppi che hanno luogo da individui e sono il risultato di innovazioni letterarie.Questi tre sviluppi nella lingua armena sono legati alla storia della politica nazionale, alla storia della letteratura e alla storia politica della nazione armena. La teoria che la lingua armena fosse iranica era prevalente in Europa nei primi tre quarti del XIX secolo, e studiosi come Rasmus Rusk, Auguste Schleicher (che in seguito abbandonò questa teoria, ovviamente), e Franz Bepp, e il famoso scienziato e linguista Heinrich Hobschmann, in un articolo intitolato "La posizione della lingua armena tra le lingue". nel 1877) ha cambiato questa teoria. "Coloro che hanno indicato le somiglianze delle parole delle due lingue non pensavano che questa somiglianza potesse essersi verificata a causa del prestito di parole, e praticamente non avevano proposto alcun modo per esaminare questa possibilità. Hobschmann ponendo le caratteristiche di base dei sistemi fonetici