Amnistia

Article

June 25, 2022

L'immunologia è una delle discipline specialistiche della medicina che studia i tipi di risposte immunitarie degli organismi viventi contro antigeni estranei e il processo di sviluppo dell'immunità contro i patogeni. Si occupa sia degli aspetti fisiologici della risposta di difesa dell'organismo ai fattori estranei che degli aspetti patologici del sistema immunitario, come le malattie autoimmuni, le allergie, l'immunodeficienza, la vaccinazione, i trapianti di organi, la ricerca e la cura del cancro.

Sistema immunitario

Il sistema immunitario è un sistema complesso e in definitiva preciso che comprende vari organi, con funzioni diverse e correlate, che in caso di minima interferenza e incoerenza nelle prestazioni dei suoi organi, si hanno possibilità di disturbi e complicanze gravi e talvolta irreversibili. Gli organi principali e secondari di questo sistema possono essere cellule (come linfociti, monociti, macrofagi e altre cellule specializzate), tessuti (tessuti linfatici, tessuto epiteliale, ecc.) e molecole solubili nel sangue (come anticorpi, complemento e citochine) .) Citato. Diverse parti del sistema immunitario: Adenoidi: sono costituite da due piccole ghiandole situate nella parte posteriore del naso. Midollo osseo: tessuto molle e spugnoso che si trova nelle cavità ossee. Linfonodi: i piccoli organi a forma di fagiolo che sono presenti in tutto il corpo e sono collegati da vasi linfatici. Vasi linfatici: una rete di canali in tutto il corpo che fanno circolare i linfociti e il fluido linfatico in tutto il corpo. Macchie persistenti: cellule del tessuto linfoide che si trovano nell'intestino tenue. Milza: un organo delle dimensioni di un arto situato nella cavità addominale. Timo: una ghiandola composta da due lobi e situata davanti alla trachea e dietro lo sterno. Tonsille: due masse ovali situate nella parte posteriore della gola. Difesa dedicata del sistema immunitario In questo meccanismo, oltre ai macrofagi (nel tessuto), è coinvolto un tipo di globuli bianchi chiamati linfociti, che derivano dalle cellule staminali del midollo osseo (midollo osseo). I linfociti agiscono in modo specifico, cioè rilevano ed eliminano un tipo specifico di agente estraneo. I linfociti sono immaturi dopo l'emergenza e devono evolversi per acquisire le proprietà necessarie per identificare e controllare i microbi. In base al sito di evoluzione, i linfociti sono divisi in due categorie, linfociti B e linfociti T. Linfociti B nel midollo osseo e linfociti T nel timo